LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXIII

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

Morto Sergio Pininfarina, lo stilista dell’automobile Stampa
Scritto da Giovanni Di Cecca   
Mercoledì 04 Luglio 2012 10:32

Sarà capitato a molti lettori di essere superati sull’autostrada  da una splendida Rossa di Maranello, e in quei pochissimi istanti osservare le linee morbide e veloci della Ferrari che ci aveva appena superato.

Quelle linee, che hanno reso inconfondibile la Rossa di Maranello, le aveva disegnate Sergio Pininfarina.

Sergio era figlio di Battista ‘Pinin’ Farina che fondò nel 1930 la Società anonima Carrozzeria Pinin Farina, con altri soci minoritari tra cui Vincenzo Lancia, fondatore della omonima casa automobilistica, con cui si era instaurato un forte legame di amicizia e di stima reciproca.

Il Pinin di Battista stava ad indicare la grande somiglianza che aveva con il padre Giuseppe, e in vezzeggiativo piemontese veniva chiamato Pinin.

Con Lancia aveva progettato "Augusta", "Artena" e "Appia".

Dopo la parentesi bellica della II Guerra Mondiale, iniziò a ridimensionare la sua presenza in azienda lasciando il posto sempre più al figlio Sergio.

 

 

Sergio Pininfarina conseguì la Laurea in Ingengeria Meccanica presso il Politecnico di Torino, approfondendo poi le sue conoscenze nell’ambito del design in Inghilterra e negli Stati Uniti, e, come detto, prese le redini dell’azienda di famiglia.

Intorno il 1951  ci fu l’incontro con Enzo Ferrari con il quale nacque, nel tempo,  una proficua  colalborazione.

Le Ferrari disegnate da Pininfarina sono circa 200, di cui ricordiamo la Ferrari Testarossa del 1984

 


Ma la fama di Pininfarina è legata anche e soprattutto al cinema: La Lancia Aurelia B24 del film “Il Sorpasso” , oppure la famosa Alfa Romeo Duetto Spider del film “Il Laureato”, o ancora la Nash Healey del film “Sabrina”.

Tra le sue creazioni “più a buon mercato” possiamo ricordare la FIAT 124 e la FIAT 124 Spider, la FIAT Barchetta e, nell’ultimo decennio, l’Alfa Romeo Brera.

Nel 1961 con decreto del Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi, i Farina (Battista, Sergio e discendenza) possono cambiare il nome in Pininfarina.

Anche in ambito politico Sergio Pininfarina ha detto la sua.

Nel 1979 si presentò alle Elezioni Politiche Europee nelle liste del Partito Liberale Italiano risultando eletto

È stato inoltre Presidente di Confindustria dal 1988 al 1992

A coronamento di una vita di successi è stato nominato senatore a vita dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi il 23 settembre 2005.

A seguito della morte del figlio Andrea, il figlio Paolo ha preso le redini dell’azienda di famiglia

Si è spento a Torino il 3 luglio 2012.




 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2022 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXIII
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site