LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXIII

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

Napoli – Il quartiere a luci rosse del Centro Antico e i casi di AIDS in aumento Stampa
Scritto da Giovanni Di Cecca   
Sabato 27 Aprile 2013 12:59

Era la fine di agosto scorso e gli inizi di settembre quando il Sindaco de Magistris ebbe l’idea di lanciare il quartiere a luci rosse a Napoli.

Ovviamente insorsero i napoletani ed i Cardinale ed il progetto è stato per il momento accantonato.

Ma il quartiere a luci rosse, purtroppo, esiste è nel cuore del Centro Antico e non è “gestito” dal Comune.

 

Nel corso degli ultimi anni ci sono state molte denunce dei cittadini abitanti delle strade a ridosso di Via Tribunali (soprattutto nel lato basso verso Castel Capuano), come vico Scassacocchi, Santa Maria Vertecoeli, Santa Maria ad Agnone, per i due fenomeni tipici della criminalità napoletana spaccio e prostituzione.

Che nel corso degli anni (e delle amministrazioni Comunali) è un fenomeno rimasto costante e forse è stato anche incrementato.

Il luogo di incontro sono i bassi del Centro Antico che un tempo erano botteghe di lavorazione del pellame, di scarpe (qualche fabbrichetta ancora sopravvive a Pietro Colletta) e per la maggior parte sono di proprietà del Comune di Napoli, occupati abusivamente

Da una indagine conoscitiva, i clienti di queste sventurate sono principalmente immigrati (più o meno clandestinamente) ma ci sono anche dei napoletani, ed il prezzo per un rapporto completo varia dalle 20 ai 30 €uro

Questo fenomeno, però ha anche un altro aspetto sociale allarmante e non indifferente.

In Campania si sta verificando un aumento vertiginoso di infezioni da AIDS con dati allarmanti: 1 caso ogni 24 ore, tre casi ogni 100.000 abitanti

Nel 2011 sono stati registrati 193 casi, mentre per il 2012 i dati sono ancora in fase di elaborazione, ma sembra che il trend sia in crescita

I dati che sono stati rilevati sono stati registrati per il 60% dei casi (117) all’Ospedale Cotugno di Napoli (presidio specializzato in malattie infettive), 22 casi a Sant’Anna e al San Sebastiano di Caserta, 21 casi all’Ospedale Ruggi di Aragona si Salerno, 10 casi al II Policlinico del “Federico II”, 6 casi al Rummo di Benevento, 2 casi al Dipartimenti di Pediatria del II Policlinico e 1 caso al Dipartimento Malattie infettive della Seconda Università di Napoli.

I dati del report sono stati firmati dal Prof. Guglielmo Borgia, infettivologo del "Federico II"

Dati inquietanti che dovrebbero mettere in allarme in Comune.

Sull’abusivismo, spaccio e prostituzione Armando Simeone, capogruppo di Sinistra e Libertà alla IV Municipalità dice: «Nella passata consiliatura chiedemmo all’ex sindaco Iervolino di effettuare un censimento dei bassi al centro storico per verificare quante persone vi abitano, se hanno un regolare permesso di soggiorno e soprattutto quali attività svolgono. Ma tutto è rimasto lettera morta. I residenti ormai sono stufi e molte famiglie hanno deciso di vendere gli appartamenti e di trasferirsi. Spaccio di droga e prostituzione in questi vicoli sono sotto gli occhi di tutti, come dimostrano le centinaia di denunce dei cittadini, ma nessuno interviene. Ecco perché chiediamo a de Magistris di avviare finalmente questo censimento»

Anche il Presidente della IV Municipalità Armando Coppola afferma: «Da un lato occorre sferzare un duro colpo alla criminalità organizzata che gestisce il fenomeno, dall’altro dobbiamo far riaprire le case chiuse, come già proponemmo un anno fa al Comune».

 

Proproniamo un Video trovato su Youtube di StriciaNapoli

 

 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2022 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXIII
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site