LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXIII

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

30 aprile 1993 – Il lancio di monetine contro Bettino Craxi fu "bipartisan" Stampa
Scritto da Giovanni Di Cecca   
Martedì 30 Aprile 2013 20:40

Roma Hotel Raphaël, Bettino Craxi esce dall’hotel (dopo essere stato intervistato da Bruno Vespa, allora Direttore del TG1) per entrare nella macchina.

Alla sua uscita (il giorno prima il Parlamento aveva votato no all’autorizzazione a procedere per 4 di 6 imputazioni a suo carico) fu investito da una pioggia di monetine, banconote, sassoliniò

La folla gli gridava Ladro! Ladro!

Era il tempo di Tangentopoli, la tempesta perfetta che fece crollare la cosiddetta Prima Repubblica.

Ma chi fu ad organizzare la messinscena, spartiacque della Storia Repubblicana?

Il merito era sempre stato attribuito ai militanti del PDS (Partito Democratico della Sinistra di Achille Occhetto, oggi PD).

Ma dopo venti anni sembra che l’evento sia stato bipartisan

 

Delio Andreoli, oggi dipendente Aeroportuale, ma all’epoca esponente dell’MSI-FUAN (Movimento Sociale Italiano – Fronte Unitario Avanguardia Nazionale) il Movimento Giovanile dell’MSI racconta come andò la storia: «La storia vera è questa e andò così: si, certo, quelli del Pds erano davanti all’hotel Raphaël per una contestazione a Craxi che aveva tutta l’aria di essere organizzata. Ma se non ci fossimo stati noi del Fuan sarebbe stata una vicenda tutta diversa. L’idea di quelle monetine contro Craxi, salvato il giorno prima dal Parlamento che vietò l'immunità parlamentare, è nostra: ed esattamente fu di Buontempo. Teodoro arrivò trafelato da Montecitorio, in mano reggeva due sacchettini piccoli con dentro quel che serviva per prendere di mira il "cinghialone": prima di raggiungerci si era infatti fermato ad una tabaccheria e aveva cambiato una banconota da 10 mila lire»

Andreoli acconta di aver avvertito Buontempo al telefono. «Lui era alla Camera, gli dissi che Craxi stava per uscire dal Raphaël e che i Pds erano tutti schierati per la contestazione feroce. La sua risposta fu lapidaria: "restate lì, arrivo subito

“Er Pecora” (come era anche soprannominato Teodoro Buontempo, scomparso il 24 aprile scorso) corse con da Montecitorio al Rapahël fermandosi giusto il tempo di cambiare una banconota da 10.000 lire in monetine da 50 e 100 lire.

Poi trafelato distribuì queste monetine sia ai militanti di destra che del PDS (all’epoca entrambi all’opposizione) facendo diventare la contestazione, come si direbbe oggi, bipartisan

 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2022 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXIII
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site