LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXII

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

ISTAT - Il PIL dell’Italia torna a scendere - Bene agricoltura, stabili i servizi, male l'industria Stampa
Scritto da Marina Ranucci   
Venerdì 16 Maggio 2014 10:57

Ancora minimio storici ed ancora contrazione economica.

Nel primo trimestre del 2014 il Prodotto Interno Lordo (Pil) italiano riporta di nuovo il segno negativo, registrando un -0,1% rispetto al primo trimestre dell’anno precedente. In valori assoluti, 340.591 miliardi di euro, si torna all’indietro all’anno 2004, quando il dato aveva segnato 338.362 miliardi di euro.

 

 

Lo rende noto l’Istat con le stime preliminari che parlano di un calo congiunturale come la sintesi di un incremento del valore aggiunto nel settore dell’agricoltura, di un andamento negativo nell’industria e di una variazione nulla nel comparto dei servizi.

L’Istat, sottolineando che il settore industriale comprende anche costruzioni ed energia oltre alla produzione in senso stretto, ha precisato inoltre che il primo trimestre del 2014 ha avuto una giornata lavorativa in meno del trimestre precedente e una giornata lavorativa in meno rispetto al primo trimestre del 2013.

Considerando l’andamento degli ultimi periodi, con -0,1% nel terzo trimestre 2013, +0,1% nel quarto trimestre 2013 ed ora -0,1% nei primi tre mesi del 2014, i tecnici dell’Istituto di statistica hanno purtroppo evidenziato una fase “sostanzialmente di stagnazione” dell’economia italiana.

Anche perché nel primo trimestre del 2014 il Pil, in termini congiunturali, è aumentato dello 0,8% nel Regno Unito e ha segnato una variazione nulla negli Stati Uniti. In termini tendenziali, si è registrato un aumento del 3,1% nel Regno Unito e del 2,3% negli Stati Uniti.

E non solo. La stangata arriva allo stesso modo dalla Bce, il cui nuovo bollettino mensile emette una diagnosi preoccupante sullo stato dell’economia del Paese, dove il calo dell’inflazione non riesce a rilanciare i consumi e la performance di industria e servizi è la peggiore dell’Eurozona.

«Se nei prossimi trimestri l’andamento del Pil fosse pari a zero - ha concluso l’Istat - la crescita acquisita del Pil italiano per il 2014 sarebbe pari al -0,2%».

 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2021 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXII
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site