LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXII

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

Napoli - Banda di Falsari - Ecco come Mimma Guardato ha spacciato 100€ false Stampa
Scritto da Giovanni Di Cecca   
Venerdì 28 Novembre 2014 17:21

Come raccontato nei giorni scorsi, Mimma Guardato ha avuto il divieto di dimora per essere stata coinvolta in spaccio di banconote false prodotte dalla cosiddetta Napoli Group, la banda di falsari che deteneva il 90% del mercato mondiale di banconote false, sgominata dai Carabinieri alcuni giorni fa.

Pur con tutte le cautele del caso, i colleghi de IL MATTINO, hanno rintracciato il negozio dove è avvenuto il tentativo di spaccio di una delle banconote false.

Si tratta di una rosticceria di Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta, dove secondo anche i fotogrammi del video di sorveglianza raccolti, si vede chiaramente la donna aggirarsi per la rosticceria.

 

Luisa G. della rosticceria sammaritana, racconta al sua versione: «Aveva fretta e tremava. Venne con questa banconota da cento euro e indicò tre o quattro pezzi di rosticceria, senza neanche fare caso a cosa stava comprando. Disse: ”Voglio questo, questo e quello”, alla fine le feci un conto di undici euro e lei mi pagò con la carta da cento euro. Come mi accorsi che era falsa? Purtroppo da queste parti mi è toccato già in altre occasioni (almeno quattro o cinque volte) di subire tentativi di acquisto con moneta falsa, ho imparato a riconoscere le monete di grosso taglio».

In relazione alla banconota, Luisa, racconta: «Non aveva neppure la filigrana anche i colori della bandiera europea erano abbastanza strani».

«Avevo fatto lo scontrino, mi limitai a dirle che i soldi erano falsi. Ebbi uno scatto di rabbia, presi la banconota la strinsi nella mia mano e gliela scagliai a terra. Lei la raccolse per ritornare sui suoi passi. Ricordo ancora quello sguardo basso e il suo tremolio: mi disse che voleva chiamare la mamma, provò a giustificarsi, tremava, ma non sembrava spaventata, tanto che uscì dal negozio, improvvisò una telefonata non so con chi e poi se ne andò».

Il tutto accadeva il 30 ottobre scorso quando il caso di Fortuna Loffredo era riesploso prepotentemente a causa degli abusi sessuali subiti dalla piccola.

Luisa, fece mente locale e riconobbe Mimma, la mamma di Fortuna.

 

Short URL: http://2cg.it/18s

 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2021 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXII
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site