LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXII

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

Napoli - Domenica 12 ottobre si vota per il Consiglio Metropolitano di Napoli Stampa
Scritto da Giovanni Di Cecca   
Venerdì 10 Ottobre 2014 07:49

Se ne è parlato poco e sui media ancora meno.

Domenica 12 ottobre 2014 (unica giornata) ci sono le elezioni per l'elezione del Consiglio Metropolitano della Città di Napoli.

Andranno alle urne i Consiglieri Comunali eletti alle ultime elezioni nei vari comuni della Provincia di Napoli

Noi, seppur di poco, siamo la più grande Città Metropolitana d'Italia (più grande dal punto di vista elettorale anche di Milano e Torino, Roma fa parte a se come Capitale)

Come stabilita dalla Legge Delrio il voto per la Città Metrpolitana è stabilito nelle seguenti modalità:

 

Comma 30. Il consiglio metropolitano è eletto con voto diretto, libero e segreto, attribuito a liste di  candidati  concorrenti  in  un  unico collegio  elettorale  corrispondente  al  territorio   della   citta' metropolitana.

L'elezione avviene in unica giornata presso  l'ufficio elettorale di cui al comma 29. 

Comma  31. Le  schede  di  votazione  sono  fornite  a  cura  dell'ufficio elettorale di cui al comma 29  in  colori  diversi  a  seconda  della dimensione del comune di appartenenza degli aventi diritto  al  voto, secondo le fasce di popolazione stabilite ai sensi del comma 33.

Agli aventi diritto è consegnata la scheda del colore relativo al  comune in cui sono in carica.

Comma 32. Ciascun elettore esprime un voto che viene ponderato sulla base di un indice determinato in relazione  alla  popolazione  complessiva della fascia demografica del comune di cui e' sindaco o  consigliere, determinata ai sensi del comma 33.

Comma  33. Ai fini delle elezioni, i  comuni  della  città  metropolitana sono ripartiti nelle seguenti fasce:
a) comuni con popolazione fino a 3.000 abitanti;
b) comuni con popolazione superiore a 3.000 e fino a 5.000 abitanti;
c) comuni con popolazione superiore a 5.000 e fino a 10.000 abitanti;
d) comuni con popolazione superiore a 10.000 e fino a 30.000 abitanti;
e) comuni con popolazione superiore a 30.000 e fino a 100.000 abitanti; 
f) comuni con popolazione superiore a 100.000 e fino a  250.000 abitanti;
g) comuni con popolazione superiore a 250.000 e fino a  500.000 abitanti;
h) comuni con popolazione superiore a 500.000 e fino a 1.000.000 di abitanti; 
i) comuni con popolazione superiore a 1.000.000 di abitanti.


Comma  34. L'indice di ponderazione per ciascuna delle fasce  demografiche dei comuni appartenenti  alla  citta'  metropolitana  e'  determinato secondo le modalita', le operazioni e i limiti indicati nell'allegato A annesso alla presente legge.

Comma  35. Ciascun elettore può esprimere,  inoltre,  nell'apposita  riga della scheda, un voto di preferenza per un candidato alla  carica  di consigliere  metropolitano  compreso  nella  lista,  scrivendone   il cognome o, in caso di omonimia, il nome e il cognome, il  cui  valore e' ponderato ai sensi del comma 34. 

Comma  36. La cifra elettorale di ciascuna lista e' costituita dalla somma dei  voti  ponderati  validi  riportati  da  ciascuna  di  esse.  Per l'assegnazione del numero dei consiglieri a ciascuna lista si  divide la cifra elettorale di ciascuna lista successivamente per 1, 2, 3,  4 ... fino a concorrenza del numero dei consiglieri da eleggere; quindi
si scelgono, tra i quozienti cosi' ottenuti,  quelli  piu'  alti,  in numero eguale a quello dei consiglieri da eleggere,  disponendoli  in una  graduatoria   decrescente.   Ciascuna   lista   consegue   tanti rappresentanti eletti quanti sono i  quozienti  a  essa  appartenenti compresi nella graduatoria.  A  parita'  di  quoziente,  nelle  cifre intere e decimali, il posto e' attribuito alla lista che ha  ottenuto la maggiore cifra  elettorale  e,  a  parita'  di  quest'ultima,  per sorteggio. 

Comma  37.  L'ufficio  elettorale,  costituito  ai  sensi  del  comma  29, terminate le operazioni di scrutinio:  
a) determina la cifra elettorale ponderata di ciascuna lista;
b) determina la cifra individuale ponderata dei  singoli  candidati sulla base dei voti di preferenza ponderati;
c) procede al riparto dei  seggi  tra  le  liste  e  alle  relative proclamazioni. 

Comma  38. A parita' di cifra individuale ponderata, e' proclamato  eletto il candidato appartenente al sesso meno rappresentato tra gli  eletti della lista; in caso di ulteriore parita', e'  proclamato  eletto  il candidato piu' giovane.

 

Proponiamo di seguito alcune informazioni in formato PDF

file icon Fac simili delle Schede Elettorali

file icon Componenti del Consiglio Metropolitano di Napoli
file icon Corpo elettorale dei Consiglieri Votanti suddiviso per fasce
 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2021 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXII
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site