LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXIII

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

Napoli - Unioni Civili - Migliaia di persone in corteo per le strade della città Stampa
Scritto da Redazione   
Domenica 24 Gennaio 2016 10:19

Il "si" alle unioni civili viene urlato a gran voce per le strade di Napoli. 
Alcune migliaia di persone hanno sfilato per le principali vie cittadine a difesa dei diritti civili di lesbiche, gay, bisessuali e transgender nell'ambito delle manifestazioni previste oggi in tutta Italia.



A guidare il corteo che è partito da piazza Carità, il sindaco Luigi de Magistris. «Ancora una volta Napoli sostiene i diritti delle famiglie arcobaleno - ha detto - ora tocca al Parlamento avere il coraggio di approvare la legge sulle Unioni civili». Partito da piazza Carità il furgoncino organizzato da Arcigay Napoli si è diretto a piazza del Plebiscito - dove si è poi conclusa la manifestazione - illuminata con i colori dell'arcobaleno. «Sono i colori della libertà - ha affermato il sindaco intervenendo in piazza - se ci piace potremmo mantenerli così a lungo».

Tra i partecipanti anche Antonio Bassolino, candidato alle primarie del centrosinistra, le parlamentari Pd Anna Maria Carloni e Valeria Valente e il consigliere regionale Francesco Borrelli.

Arcigay. Un corteo "vestito dei colori dell'arcobaleno". Centinaia in corteo per lestrade della città. «Le unioni civili sono importanti per l'uguaglianza tra tutti. Oggi Napoli è l'avanguardia ed entra nella storia» ha affermato Antonello Sannino, presidente di Arcigay. «Il nostro arcobaleno abbraccerà tutti i cittadini e tutti quelli che combattono al nostro fianco. La legge sulle unioni civili non servirà solo a noi. Ma a tutte le coppie di fatto».


I Radicali. «Diritti senza compromessi»: lo hanno chiesto i Radicali Italiani, oggi a Napoli per un incontro al quale partecipa anche Emma Bonino, e che parteciperanno alla manifestazione «Svegliati Italia». Una delegazione guidata dal segretario Riccardo Magi e dalla segretaria dell'Associazione Luca Coscioni Filomena Gallo è stata in piazza Plebiscito per chiedere pari diritti per tutti per le unioni civili.

«Come Radicali - dichiarano Magi e Gallo - crediamo che l'unico vero strumento di contrasto alle odiose discriminazioni che investono le famiglie e le coppie dello stesso sesso sia una riforma organica del diritto di famiglia che passi per la completa estensione del matrimonio civile alle coppie omosessuali. Per questo, respingiamo con forza qualsiasi compromesso su una legge, come il ddl Cirinnà, che rappresenta il minimo sindacale rispetto al chiaro invito a garantire a tutti i cittadini il pieno diritto a una vita familiare rivolto dalla Consulta al legislatore ormai 5 anni fa e rimasto finora inascoltato. Agevolare l'iter parlamentare del ddl sulle unioni civili con soluzioni al ribasso significherebbe consegnare all'Italia una legge zoppa, boicottando questo primo passo verso l'affermazione piena di diritti che milioni di italiani attendono ormai da troppo tempo, mentre nel resto d'Europa sono già una realtà».

«Come Radicali - continuano - non possiamo non ricordare quanto accadde più di 40 anni fa con il divorzio. Come oggi, anche allora c'era chi additava quella legge come una minaccia alle fondamenta della famiglia. Non solo dal risultato del referendum fu subito chiaro che gli italiani non avevano abboccato all'amo dei profeti di sciagure. Ma ben presto si capì anche che quella legge non aveva indebolito ma rafforzato la famiglia, facendo sì che ne nascessero altre e felici. Proprio come accadrebbe con il riconoscimento giuridico delle coppie dello stesso sesso, perché l'estensione dei diritti fa bene sempre e a tutti», hanno concluso Riccardo Magi e Filomena Gallo.

Valeria Valente. «Completiamo l'iter parlamentare del ddl sulle unioni civili: è una scelta di civiltà a tutela di tanti legami affettivi, necessaria per superare le discriminazioni ancora oggi fondate sull'orientamento sessuale. L'obiettivo è l'allargamento dei diritti, anche quelli di tanti bambini coinvolti, attraverso l'istituto della stepchild adoptio che prevede comunque il vaglio di un giudice».

È quanto ha affermato la deputata del Pd Valeria Valente, a margine della manifestazione #svegliaitalia di Napoli, in difesa del ddl Cirinnà. «Una riforma che colmerà il gap della nostra legislazione rispetto agli altri Paesi europei - ricorda la parlamentare - Il Pd è impegnato dentro e fuori le aule parlamentari per raggiungere questo obiettivo». E ha concluso: «Abbiamo compiuto un lungo percorso, segnato da un confronto serio e di merito nel rispetto delle diverse e tutte legittime posizioni. Ognuno ha rinunciato a qualcosa, oramai siamo all'ultimo miglio: percorriamolo assieme con lo stesso stile e portiamo a casa uno straordinario risultato. Che lo chiede il Paese, come dimostra questa manifestazione, bella e partecipata».

 

Short URL: http://2cg.it/2nu

 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2022 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXIII
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site