LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXI

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

Marche - Terza scossa di magnitudo 4,6 alle 23.48 Stampa
Scritto da Redazione   
Mercoledì 26 Ottobre 2016 23:16

Una terza scossa di terremoto è stata avvertita (anche questa in diretta TV) alle 23.48.

La magnitudo è stata di 4,6, ed è stata avverta lievemnte anche a Roma

«Il terreno si è spaccato. È una situazione apocalittica. Il nostro paese è finito: le case sono andate giù, è crollata anche la facciata della chiesa. Alcune frazioni sono isolate e sono caduti pezzi delle mura di cinta. Grazie a Dio siamo riusciti a portare in salvo le due anziane che erano rimaste intrappolate nella loro abitazione». Nelle parole del sindaco di Ussita, Marco Rinaldi, c’è la disperazione delle persone che ieri, poco dopo le sette di sera, sono precipitate di nuovo nell’incubo del terremoto in provincia di Macerata, tra Marche e Umbria.

 

 

Smottamenti lungo le strade, vetri che cigolano ad ogni nuovo colpo, detriti e macerie, polvere, in una sequenza che pare interminabile e che, alle 21.20 circa, offre sussulti maggiori della prima scossa registrando una magnitudo di 5,9. «È stata terribile e lunga, di una violenza inaudita — dice ancora il sindaco di Ussita —. Il più forte terremoto della mia vita». Ci sono difficoltà di accesso al paese. «Dobbiamo spostare 25 anziani di una casa di riposo, già ospitati in un hotel. Stanotte rimaniamo tutti in strada, dormiremo in auto. Impossibile allestire una tendopoli in queste condizioni».

Inizia la conta dei danni, mentre ancora si cerca sotto le macerie, dove potrebbero esserci persone ferite o intrappolate. Intanto la terra riprende a muoversi. Scosse ogni minuto. Non c’è luce, perché le linee elettriche sono saltate. Non funzionano i telefoni.

E tremano Castelsantangelo sul Nera, Visso, Camerino. Trema Preci, in provincia di Perugia. A Visso, nel Maceratese, si sfiora la tragedia: pezzi di un edificio cadono sull’auto di una troupe della Rai. Una donna appena scappata dal suo studio di geometra, nel centro del paese, racconta: «Le pareti mi sono venute addosso. Ho sentito venire giù gli oggetti e i libri dagli scaffali. Sono fuggita, fuori la gente gridava».

«Aspettiamo che dio si calmi — dice il sindaco di Castelsantangelo sul Nera Mauro Falcucci —. Il centro storico è immerso in una nuvola di polvere e ci sono danni anche nelle frazioni. I crolli riguardano edifici già lesionati o inagibili per il sisma del 24 agosto. E adesso è finito ko il nostro unico albergo». Da Preci le televisioni mandano in onda il suo collega Pietro Bellini: «Al momento non ci sono feriti. Abbiamo cercato di mettere al sicuro gli anziani. C’è stato qualche piccolo crollo e dobbiamo raggiungere gli abitanti delle frazioni in altitudine». Fa una pausa e poi aggiunge: «Le scosse sono continue, è una notte da incubo».

 


Short URL: http://2cg.it/3yj

 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2020 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXI
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site