LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXIII

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

Napoli - Lutto in città - Si è spento Gerardo Marotta Stampa
Scritto da Redazione   
Giovedì 26 Gennaio 2017 15:22

Napoli - Gerardo Marotta - Il cordoglio della Campania

 

E' morto a Napoli l'avvocato Gerardo Marotta, fondatore e presidente dell' Istituto italiano per gli studi filosofici, che portò ad assumere rilevanza internazionale. Avrebbe compiuto 90 anni il 26 aprile.

 

 

L''avvocato', così era conosciuto, era ricoverato nella Clinica Hermitage Capodimonte per le conseguenze di una caduta.

"La città perde un grande uomo, stimato in tutto il mondo, soprattutto per la sua instancabile guida dell'Istituto. Io perdo anche un amico. Gerardo era un profondo pensatore libero, un filosofo acuto e sensibile'' dice il sindaco Luigi de Magistris.

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha espresso il suo cordoglio per la scomparsa di Gerardo Marotta, fondatore dell'Istituto italiano per gli studi filosofici di Napoli, ricordandone "la passione meridionalista e l'impegno generoso per la diffusione del sapere e la preservazione del patrimonio culturale del Paese".

Cordoglio per la scomparsa di Gerardo Marotta viene espresso anche dal Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. "Un dolore enorme per Napoli e per l'Italia", sottolinea il premier che ricorda "la generosità e la passione civile di un intellettuale europeo, innamorato del pensiero".

Per i libri ha combattuto, sempre.

Ed uno dei momenti più complicati della vita dell'avvocato Gerardo Marotta, il fondatore dell'Istituto per gli studi filosofici morto la scorsa notte a Napoli, è proprio legato al destino di ben 300 mila libri - anche edizioni originali di Benedetto Croce, Giordano Bruno, cuore della biblioteca dell'Istituto - che anni fa finirono in degli scatoloni destinati ad un deposito di Casoria, in provincia di Napoli.

La storia dei libri e degli scatoloni è del 2012. L'Istituto per gli studi Filosofici di Napoli, fatto nascere dall'Accademia dei Lincei, prima riceveva fondi dallo Stato poi, denunciò allora Marotta, non più. In quegli anni l'avvocato puntò il dito contro una delibera della Regione Campania del 2011 che avrebbe fermato tutto e che sarebbe stata 'responsabile' della collocazione dei libri negli scatoloni visto che la sede affidata non era stata mai messa a punto.


Le ultime ore

Le sue ultime ore le ha trascorse così, parlando di Giordano Bruno.Al figlio, a chi gli stava vicino, diceva che Bruno spiegava bene come l'anima era il tempio della libertà dell'uomo. «Era lucido, sereno, non ci aspettavamo che morisse - racconta il figlio Massimiliano - la mattina era andato anche nella palestra della clinica per fare fisioterapia ed avevo comprato anche un letto adatto perché a giorni sarebbe ritornato a casa». Un cruccio, certo, lo aveva. Ed era quello dei libri della sua biblioteca in cerca di una sede. O meglio la sede c'è «in piazza Santa Maria degli Angeli, dovevano essere completati i lavori, da anni», dice Massimiliano che aggiunge: «Ma no, questi lavori non li ha visti completati».

 

«Il suicidio dell'Europa comincia da Napoli»

Nel pensiero di Marotta, l’inizio della fine, è avvenuto qui, nel Meridione «linfa per tutta la cultura europea dalla Magna Grecia del platonismo fino al Settecento illuminista, quando si contavano a Napoli e in tutto il Sud centinaia di filosofi, medici, giuristi, agronomi famosi in tutto il mondo».

Citava Croce, come sempre, l’avvocato, si infervorava raccontando la repressione della Rivoluzione del 1799, il «genocidio» compiuto da Ferdinando IV contro gli eroi della Repubblica partenopea: «Fu decapitata un’intera generazione e il Sud rimase senza una classe dirigente. Da allora abbiamo perso tutto il nutrimento che veniva da Napoli. Il re sterminò tutti i giacobini, li mandò al patibolo o li lasciò a morire nelle fosse delle prigioni del Regno e mise al posto di quegli eroi i luridi capobriganti sanfedisti che l’avevano aiutato a riconquistare il regno. I luridi capobriganti misero poi i loro figli al potere e i figli dei loro figli, e così via».

Un gioco, diceva con il sorriso più amaro possibile, che era continuato sino ad oggi.


Si svolgeranno sabato 28 gennaio, i funerali di Gerardo Marotta, il fondatore dell'Istituto per gli Studi filosofici di Napoli. La cerimonia, in forma laica, si svolgerà alle ore 12 proprio nella sede dell'Istituto, a Palazzo Serra di Cassano. Intanto, la camera ardente sarà allestita a partire da domani mattina (27-01-2017), alle ore 9, e fino alle ore 19 negli spazi dell'Istituto fondato dall'avvocato Marotta, come lui desiderava.

A darne notizia il figlio, Massimiliano Marotta, giunto alla clinica Hermitage di Napoli dove il padre era da qualche giorno ricoverato e dove nella tarda serata di ieri è deceduto.

Come riferisce una nota diffusa dall'Istituto italiano per gli Studi Filosofici «dopo una giornata di raccoglimento», domani, «dalle ore 9 alle ore 19, presso la sede dell'Istituto, in Palazzo Serra di Cassano, alla via Monte di Dio 14, sarà allestita la camera ardente per l'avvocato Gerardo Marotta. La cerimonia funebre avrà luogo in Palazzo Serra di Cassano, sabato 28 gennaio 2017 alle ore 12.00».

E sarà lutto cittadino nel giorno dei funerali. È la decisione del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in omaggio dell'avvocato scomparso stanotte a 90 anni. In occasione dei funerali, che saranno celebrati sabato in forma laica, le bandiere di Palazzo San Giacomo è del Consiglio comunale saranno a mezz'asta.

 

Short URL: http://2cg.it/495

 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2022 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXIII
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site