LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXX

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

Crisi di Governo - Prove tecniche di Governo M5S - PD Stampa
Scritto da Giovanni Di Cecca   
Sabato 24 Agosto 2019 12:40

Una piccola pausa estiva, e neanche hai il tempo di andare a mare per qualche giorno e subito capita il patatrak del Governo.

Nella Prima Repubblica sia aveva il buon gusto di andare in vacanza con i cosiddetti Governi Balneari, cioè quei governi che nascevano giusto per garantire una continuità di governo al paese durante le lunghissime vacanze (all'epoca si due o tre mesi) e poi tornare a Setembre e capire se questi Governi erano o meno capaci di andare a fare le manovre economiche di fine anno.

 

 

Oggi invece dove le vacanze estive sono ridotte a 2 settimane se va bene (o come ho fatto io in questi 4 giorni di assenza dal Web) capita di tutto.

La crisi che fosse nell'aria, come pubblicammo ad inizio agosto, era ovvio, ma il vero problema è capire se la strategia che ha applicato Salvini, ovvero quella di far cadere il Governo Giallo-Verde è una strategia per cercare di andare ad elezioni immediate, cosa che in una democrazia parlamentare non è detta a priori, in quanto essendo (sulla carta) ogni deputato un rappresentante di n elettori, prima di cantare la morte di una Legislatura, il Presidente della Repubblica ha il dovere di sondare se esiste una maggioranza alternativa a quella uscita dalle urne.

Sembra assurdo, ma il principio che chi vince Governa, che da circa un ventennio (dalle Elezioni 1994, del primo Governo Berlusconi) è una di quelle storielle che non hanno ne capo ne coda.

Anche nei tempi della Prima Repubblica, si facevano le elezioni, vinceva relativamente la DC o il PSI (negli anni '80) e si formava un Governo di Coalizione che avrebbe governato l'Italia per qualche mese (solo Craxi, prima del secondo Berlusconi fece meglio con 3 anni di governo consecutivo).

Oggi cosa potrebbe accadere.

Innanzitutto c'è da capire se esiste una maggioranza Giallo-Rossa, non numerica (rispettivamente 32,2% e 18,9% alla Camera e più o meno lo stesso al Senato), ma se esiste uno o più punti di contatto che porterebbero il Governo almeno all'anno nuovo cercando di far "saltare" l'aumento dell'IVA (le clausole di sicurezza) che sarebbe una di quelle "mazzate" enormi per l'economia italiana in forte decrescita e che solo recentemete è tornata ad essere leggermente più competitiva.

Certo che il punto di tagliare il numero dei parlamentari, è complessa da gestire, perché, per quanto edulcorata possa essere la posizione, è un modo molto garbato per sfamare bocche, che in una contrazione seppur lecita (gli Stati Uniti tutti insieme, hanno meno deputati di quelli italiani), potrebero non supportare un partito sapendo che non avrebbero nulla in cambio.

Lo stesso Renzi, qualche anno fa, provò a tagliare il Senato senza riuscirci.

Ora rimane da capire come evolverà il balletto del tira e molla con il PD che, "lecitamente", vuole il comando, ma pèuò chiedere se non ha la maggioranza?

E converrebbe andare al voto al loro? Non credo....

E l'ipotesi "doppio forno"? «Mi auguro non esista», spiega Zingaretti. «Per quanto riguarda i punti programmatici presentati, siamo disponibili e aperti ad ogni tipo di confronto. La sede nazionale del Pd è aperta e continueremo a lavorare per cercare di aprire una nuova stagione politica», ha scritto il segretario dem su Fb. «Noi crediamo che sia importante aprire con tutte le nostre forze una nuova fase politica, è necessario dare vita ad un governo di svolta, per il lavoro, per la crescita, che affronti la situazione politica con un nuovo modello per aprire una nuova stagione Per questo abbiamo chiesto un governo in discontinuità con quello che ci ha visto tra gli oppositori».

Il tempo extra concesso dal Presidente Mattarella scade martedì prossimo, il 27/08/2019

Vedremo....

 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2019 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXX
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site