LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXIII

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

11° Giornata di Ritorno – Il Napoli batte il Catania per 4 a 2, ma è una partita che mostra l’inefficienza della difesa Stampa
Scritto da Giovanni Di Cecca   
Giovedì 27 Marzo 2014 13:58

Si possono segnare 4 reti è dire che brutta partita?

In effetti si, se vediamo quella del Napoli di ieri sera nell’anticipo di Seria A a Catania, fanalino di coda della Serie A

Una bella partita nel primo tempo, a parte uno svarione grossolano del portiere Pepe Reina, che per salvare la porta ha fatto l’ennesima uscita esagerata (cosa che aveva fatto anche nella partita con la Fiorentina, dove ci hanno puniti), e sulla quale si è fortunatamente salvato.

 

Un buon attacco ha visto Duvan Zapata andare a rete due volte (andò anche col Porto), e secondo il nostro parere dovrebbe giocare un po’ più spesso, considerandolo anche, insieme a Pandev, come delle valide alternative al duo Higuain (un po’ sottotono ultimamente)-Callejon (quest’ultimo ha servito la palla gol di Zapata).

La difesa è quella nota dolente della nostra squadra.

Con una difesa un poco meglio (ma tipo Fiorentina ad esempio) oggi staremmo gareggiando a pieno titolo con la Juve per lo scudetto, e forse, i sogni di gloria della Europa League non si sarebbe infranti contro il Porto.

Stando alle statistiche di gioco, anche la partita di ieri sera ha visto un possesso di palla di poco superiore (quindi pari) a quello del Napoli, e ciò non può essere ammissibile per una squadra uscita a testa alta dalla Champions League con 12 punti, che ha lottato per la Europa League (non eccezionalmente), che è finalista della Coppa Italia e che sta cercando di arrivare seconda in Campionato.

L’ultimo campanello d’allarme è la condizione fisica.

Il precedente punto dell’analisi della partita quello del possesso palla, sta ad indicare anche un gravissimo affaticamento fisico (sicuramente dovuto al succedersi di gare in media ogni 3 giorni) che non è un buon indice.

La Roma dista 7 punti e la Juve, ormai, 20 (ovvero tranquillamente Campione d’Italia).

"Una vittoria importante, il nostro obiettivo resta il secondo posto". Rafa Benitez sereno, concreto e soddisfatto dopo la prova di forza del Napoli a Catania. Il tecnico azzurro analizza il match e guarda al duello a distanza con la Roma per la zona Champions.

"La squadra ha svolto una fase offensiva benissimo, un po' meno quella difensiva ma poi con quattro gol di vantaggio era difficile tenere la concentrazione, il Catania ha messo orgoglio e per noi era un po' più complicato tenere l'attenzione alta. Subìre gol è sempre un peccato, però siamo comunque contenti perchè stasera avevamo ancora un po' di stanchezza per i tanti impegni passati, ma la squadra ha risposto bene"

Vincente la scelta di Duvan: "Sì l'idea era quella di inserire un attaccante forte di testa che ci aiutasse nelle seconde palle. Sono contento per Duvan che ha fatto bene, ma in generale ho voluto dare un po' respiro ad alcuni uomini che stanno giocando tanto. Oltretutto abbiamo ancora infortuni con i terzini e non era facile stasera formare la difesa. Tutti hanno dato il cento per cento ed il risultato ci ha premiato".

Hamsik è stato al centro del gioco: "Marek ha fatto un buon lavoro anche senza palla, è un giocatore importante per noi, l'ho cambiato ad un certo punto per gestire bene le nostre forze".

Gran gol di Henrique, si aspettava una tale crescita? "Henrique ha giocato sia da difensore centrale, è un calciatore attento, che sta imparando molto, ma ha anche esperienza e personalità per saper interpretare più posizioni. Lui è un difensore centrale, ma sa fare anche il centrocampista e si sta scoprendo pure bravo come esterno. Sicuramente un innesto importante per noi".

E' ancora aperto il discorso secondo posto? "Il nostro obiettivo continua ad essere la Roma. Poi dipenderà anche da loro. Noi proveremo a fare il massimo e possiamo chiudere in maniera brillante la stagione. Dobbiamo avere fiducia perchè mancano ancora 24 punti".

 

"Sono felice per la doppietta, grande vittoria". Duvan Zapata ha segnato la prima doppietta in maglia azzurra che è anche coincisa con una vittoria storica del Napoli che non aveva mai conquistato il campo del Catania in Serie A. Per il colombiano una grande serata

"Sì, i gol sono stati importanti soprattutto per questi tre punti. E' stata una vittoria meritata e preziosa. Ringrazio il mister che mi ha dato fiducia facendomi giocare dall'inizio e ringrazio i miei compagni per avermi aiutato tanto in campo".

"Mi alleno sempre al massimo per farmi trovare pronto al momento giusto. La cosa che conta è riuscire a dare una mano alla squadra quando ne ha bisogno. Stasera ci sono riuscito e spero ci potranno essere altre opportunità in futuro. Qui c'è un gruppo straordinario e per me è un onore ed un grande stimolo essere al fianco di tanti campioni".

Per Josè Callejon è l'undicesimo gol in campionato: "Sì, sono contento soprattutto per la prestazione. Nel primo tempo siamo stati quasi perfetti. Abbiamo disputato un'ottima partita ed il successo lo abbiamo costruito nella prima parte di gara. Nella ripresa è uscito fuori il Catania, ma noi eravamo avanti di tanto e torniamo a casa contenti per questa bellissima prestazione".

Napoli che pare aver blindato il terzo posto..."Non lo so, mancano ancora partite e noi lavoriamo per vincere sempre, vedremo alla fine dove saremo. Non è chiuso nessuno discorso nè per il secondo e nè per il terzo posto".


Come di consueto, risultati, classifica e resoconto della partita

 

        ROMA-TORINO          2-1        
        ATALANTA-LIVORNO     2-0        
        CAGLIARI-VERONA      1-0        
        CATANIA-NAPOLI       2-4        
        CHIEVO-BOLOGNA       3-0        
        FIORENTINA-MILAN     0-2        
        GENOA-LAZIO          2-0        
        JUVENTUS-PARMA       2-1        
        SASSUOLO-SAMPDORIA   1-2        
        INTER-UDINESE    giovedì 20.45  

punti vinte pari perse gf gs JUVENTUS 81 26 3 1 67 20 ROMA 67 20 7 2 56 15 NAPOLI 61 18 7 5 57 32 FIORENTINA 51 15 6 9 49 33 INTER 47 12 11 6 47 31 PARMA 47 12 11 6 47 34 ATALANTA 43 13 4 13 35 39 LAZIO 42 11 9 10 37 38 SAMPDORIA 40 11 7 12 40 43 H.VERONA 40 12 4 14 43 52 TORINO 39 10 9 11 43 39 MILAN 39 10 9 11 44 43 GENOA 39 10 9 11 34 36 UDINESE 34 10 4 15 33 42 CAGLIARI 32 7 11 12 28 39 CHIEVO 27 7 6 17 26 43 BOLOGNA 26 5 11 14 24 46 LIVORNO 24 6 6 18 32 56 SASSUOLO 21 5 6 19 29 59 CATANIA 20 4 8 18 23 54

 


- Primo tempo -


1' - subito Napoli con una progressione di Hamsik, palla ad Insigne: sinsistro rasoterra, para coi piedi Andujar

5' - punizione dai 30 metri di Dzemaili potente, Andujar respinge coi pugni

12' - Fernandez ferma Keko lanciato a rete con un bell'intervento

16' - gooooooooool Duvan!

16' - penetrazione di Callejon sulla destra, cross teso e spaccata vincente di Duvan: 1-0!

22' - traversa di Keko con un sinistro in area

23' - ripartenza azzurra con Hamsik, cross morbido e sinistro al volo di Insigne, fuori

23' - ammonito Keko

25' - gooooooooooool! Callejon!

25' - bellissimo taglio di esterno per Calleti che in velocità supera Andujar ed infila il 2-0!

27' - sinistro di Barrientos in area, alto

32' - diagonale di Callejon, fuori di poco


40' - goooooooooooool! Henrique!


40' - spettacolare diagonale di volo del brasiliano che infila sotto la traversa con un diagonale forte e preciso: 3-0!

43' - gooool! Duvan doppietta!

43' - Callejon imbuca il colombiano in area: destro di precisione e 4-0 per il Napoli!

43' - sinistro di Lodi, Reina devia coi pugni


- Secondo tempo -

46' - entra Plasil per Rinaudo

46' - entra Petkovic per Legrottaglie

49' - sinistro di Barrientos, blocca Reina in due tempi

51' - bella uscita di reina che devia su Keko lanciato a rete

52' - gol del Catania con Monzon che riprende una respinta di Reina

57' - azione personale di Insigne che salta Izco e tira bene di destro, fuori di poco

57' - destro di Plasil, Reina blocca bene

59' - entra Albiol per Henrique

62' - destro di Keko, alto

66' - entra Radosevic per Hamsik

75' - gol del Catania: colpo di testa di Gyomber, 4-2

79' - entra Higuain per Duvan

83' - entra Fedato per Peruzzi

85' - grande penetrazione di Higuain che salta tre uomini, puntata in area, blocca Andujar

90' + 3' - finisce 4-2 il Napoli vince per la prima volta nella storia a Catania in Serie A

 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2022 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXIII
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site