LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXII

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

11 Giornata di Ritorno - Napoli - Juventus - Il Derby d'Italia Stampa
Scritto da Redazione   
Domenica 02 Aprile 2017 09:42

Un arrivo blindato ma nell'indifferenza dei tifosi quello dell'autobus della Juventus che è giunto all'Hotel Parker di Napoli.

 

 

All'esterno dell'albergo non vi sono supporter azzurri e qualche grido di protesta si è levato all'arrivo del bus, ma si trattava per la maggior parte di cittadini che erano rimasti imbottigliati nel traffico vista la chiusura della strada.

Il bus, proveniente dall'aeroporto di Capodichino, dove i bianconeri sono atterrati alle 19.10, è arrivato in un Corso Vittorio Emanuele blindato da cinque camionette delle forze dell'ordine e transennato per decine di metri intorno all'albergo.

Ma anche al di là dell'area interdetta al passaggio solo una decina di curiosi si è fermata ad attendere l'arrivo di Higuaìn compagni.

Una curiosità: i bianconeri sono stati accolti nell'albergo che ha il terrazzo illuminato con luci di colore azzurro

''Negli ultimi sei anni la Juve è stata di un' altra categoria per tutte le componenti che vanno ad incidere sul monte punti di una squadra: organizzative, politiche, di rapporti. Anche se l'aspetto principale resta quello che sono i più forti dal punto di vista tecnico e tattico''. Così Maurizio Sarri. "Se si valutano singoli episodi è chiaro che in una stagione in cui sei 2/o o 3/o puoi arrivare alla conclusione che potevi essere più vicino. Ma se fai una considerazione globale, la Juve è la più forte di tutte''.

«Higuain è un avversario e basta, un po' più forte degli altri ma solo un avversario perché domani gioca contro di noi», dice Maurizio Sarri che poi fa un altro riferimento al Pipita alla vigilia di Napoli-Juve. «Vincere a Napoli è unico, non c'è la stessa sensazione in nessuna altra parte del mondo. L'ho detto sempre ai miei ragazzi. Anche a Higuain? Poi però è giusto che ognuno faccia le proprie scelte che non vanno giudicate»

Le possibili assenza di Dybala e Mandzukic non bastano a guastare l’umore di Allegri alla vigilia del Napoli: “Nulla ci deve scalfire, dobbiamo essere sereni e belli come il sole”. Il sole della Juventus si chiama Gonzalo Higuain, pronto a tutto: alla prima da avversario contro il suo Napoli, ai fischi del San Paolo, a sobbarcarsi da solo il peso dell’attacco. “Il valore del Pipita non sarà determinato da questa doppia sfida, Gonzalo ha fatto una scelta professionale che va rispettata. Prima lo applaudiranno poi lo fischieranno, è normale. E' stato amato, ma in questo momento è sereno. E’ rientrato in anticipo, ha fatto una buona settimana di lavoro, ma non gli ho parlato, non ho dovuto dirgli nulla”. Allegri parla di “defezioni” riferendosi a Dybala e Mandzukic, segno che probabilmente non saranno rischiati. “Mandzukic ha un fastidio al ginocchio, oggi devo capire come sta e in base a quello prenderò le mie decisioni di formazione. Dybala non va rischiato, devo valutare le sue condizioni. Ha fatto pochi allenamenti in settimana, non è in ritardo ma nemmeno in forma ottimale. Cambio modulo? Vediamo, non ci ho ancora minimamente pensato. Credo che la via del 4-2-3-1 sia percorribile anche senza Dybala e Mandzukic”.

Non sarà ancora determinante ma dal San Paolo “passa un bel pezzo di scudetto”. E una bella occasione per tutti: “La Juve è abituata a giocare queste partite contro chi scende in campo per la partita dell’anno, domani sarà importante per noi e loro. L’ Italia domani ha una grande chance per dimostrare che è iniziato un percorso di cultura sportiva un po’ diverso. Domani e mercoledì si sfidano due squadre al primo e al terzo posto della classifica, sono convinto che i tifosi del Napoli saranno partecipi allo stadio ma daranno un esempio di grande civiltà, non se ne dovrebbe nemmeno parlare. Le polemiche? Il nostro stimolo sono tre punti da prendere, per conquistare un altro pezzo di scudetto”.

Un doppio scontro diretto prima del Barcellona. “Il Napoli può arrivare a 90 punti in classifica, a noi servono ancora molte vittorie. Ad aprile ci giochiamo gran parte del campionato, della Coppa Italia e della Champions League. Rientriamo a Torino dopo la partita perché a Vinovo abbiamo tutte le comodità per preparare la gara di mercoledì. Con Roma e Napoli sono due scontri diretti nei quali può succedere di tutto, dobbiamo pensare a vincere tutte le altre. Callejon bestia nera? Le gabbie la faccio in estate, con gli amici a Livorno. E’ micidiale, gioca a nascondino e poi tira la zampata. Al Barcellona penseremo più avanti,  ora c’è solo il Napoli. La panchina d’oro? Ho votato Di Francesco ma Sarri se l’è meritata, ha fatto un grande lavoro, a Empoli e a Napoli”. Sul rinnovo c’è ancora tempo. “Ancora non ci siamo incontrati, ci siamo presi un po’ di vacanza, avremo tempo per farlo serenamente”.

Un arrivo blindato ma nell'indifferenza dei tifosi quello dell'autobus della Juventus che è giunto all'Hotel Parker di Napoli. All'esterno dell'albergo non vi sono supporter azzurri e qualche grido di protesta si è levato all'arrivo del bus, ma si trattava per la maggior parte di cittadini che erano rimasti imbottigliati nel traffico vista la chiusura della strada. Il bus, proveniente dall'aeroporto di Capodichino, dove i bianconeri sono atterrati alle 19.10, è arrivato in un Corso Vittorio Emanuele blindato da cinque camionette delle forze dell'ordine e transennato per decine di metri intorno all'albergo. Ma anche al di là dell'area interdetta al passaggio solo una decina di curiosi si è fermata ad attendere l'arrivo di Higuaìn compagni. Una curiosità: i bianconeri sono stati accolti nell'albergo che ha il terrazzo illuminato con luci di colore azzurro.

 


Short URL: http://2cg.it/4er

 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2021 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXII
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site