LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXIII

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

15 Giornata di Ritorno - Juventus - Napoli 0 a 1 - Azzurri a -1 dalla Juventus Stampa
Scritto da Redazione   
Domenica 22 Aprile 2018 21:39

Il Napoli sbanca lo Stadium e sta a -1 dalla Juventus. Una partita da annali del Calcio.

Il Napoli batte la Juve con un gol di Koulibaly al 90' e riapre la corsa scudetto portandosi a -1 dai bianconeri quando mancano quattro giornate al termine. La formazione di Allegri cade allo scadere su un'incornata del difensore senegalese sugli sviluppi di un calcio d'angolo.

 


Il Napoli fa la partita e raccoglie tre punti che rendono ancora più avvincente questo finale di stagione sfatando anche il tabù dello Stadium dove i partenopei non avevano mai vinto Cortei, sirene spiegate, gente in strada in tutti i quartieri della città.

Pochi minuti dopo il fischio finale di Juventus-Napoli è già cominciata la festa in città. I tifosi azzurri hanno dato inizio ai festeggiamenti che si prevede dureranno per tutta la nottata. Il sindaco De Magistris ha pubblicato un tweet:''Napoli con cuore grandissimo! Andiamo a comandare! Forza Napoli sempre'' Koulibaly vuole lo scudetto, crederci fino alla fine - "Noi abbiamo sempre creduto nello scudetto dobbiamo continuare così e crederci fino alla fine".

Koulibaly commenta così, a fine partita, la vittoria contro la Juve che ha permesso al Napoli di rifarsi sotto nella corsa scudetto. Il gol partita è del difensore: "Vincere qui era una missione praticamente impossibile - aggiunge ai microfoni di Sky - possiamo essere felici perché abbiamo giocato contro una squadra importante che in casa non perdeva da tanto".

Il Napoli batte la Juve con un gol di Koulibaly al 90' e riapre la corsa scudetto portandosi a -1 dai bianconeri quando mancano quattro giornate al termine. La formazione di Allegri cade allo scadere su un'incornata del difensore senegalese sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Il Napoli fa la partita e raccoglie tre punti che rendono ancora più avvincente questo finale di stagione sfatando anche il tabù dello Stadium dove i partenopei non avevano mai vinto.  

Cortei, sirene spiegate, gente in strada in tutti i quartieri della città. Pochi minuti dopo il fischio finale di Juventus-Napoli è già cominciata la festa in città. I tifosi azzurri hanno dato inizio ai festeggiamenti che si prevede dureranno per tutta la nottata. Il sindaco De Magistris ha pubblicato un tweet:''Napoli con cuore grandissimo! Andiamo a comandare! Forza Napoli sempre''

Sarri, vincere qui stupendo ma Juve sempre avanti - "Non è stata la partita perfetta ma è stata un'ottima partita: alla Juventus non abbiamo concesso niente e la vittoria è arrivata come logica conseguenza di questo atteggiamento. Se ora credo anche io allo Scudetto? Per ora mi sono divertito, abbiamo reso felice una tifoseria straordinaria come la nostra, ma per il resto la Juventus è ancora davanti: dobbiamo solo pensare alla prossima partita. Certo è che vincere qui è sempre difficilissimo e stupendo, è una soddisfazione enorme, ma dobbiamo anche rimanere lucidi perché al momento rimane fine a sé stessa''. Così ai microfoni di Premium Sport Maurizio Sarri commenta il successo del suo Napoli a Torino. ''La Juventus viene da sei scudetti e per questo rappresenta il potere 'tecnico' - aggiunge - è una squadra che tutti sperano di battere perché è la più forte e averlo fatto per noi è motivo d'orgoglio. Il dito medio prima della partita? Ho risposto a un gruppo di persone che ci stavano sputando e insultando in quanto napoletani, ma non c'entrano niente i tifosi juventini, non c'entra niente il tifo''.

Koulibaly vuole lo scudetto, crederci fino alla fine - "Noi abbiamo sempre creduto nello scudetto dobbiamo continuare così e crederci fino alla fine". Koulibaly commenta così, a fine partita, la vittoria contro la Juve che ha permesso al Napoli di rifarsi sotto nella corsa scudetto. Il gol partita è del difensore: "Vincere qui era una missione praticamente impossibile - aggiunge ai microfoni di Sky - possiamo essere felici perché abbiamo giocato contro una squadra importante che in casa non perdeva da tanto".

Allegri "partita bruttissima, con Inter gara decisiva" - "È stata una partita bruttissima, con zero tiri in porta. Noi abbiamo avuto difficoltà, ma potevamo e dovevamo chiuderla sul pari: purtroppo sull'angolo non abbiamo marcato e preso il gol. Il Napoli ha fatto quello che doveva, ha tenuto più palla e gli vanno i complimenti, perché hanno dei meriti. Siamo ancora in testa, abbiamo due partite in casa e due fuori, ma ora per noi la partita decisiva sarà quella di sabato a Milano". Cosi' Massimiliano Allegri dopo il ko della Juve a Torino.

Cuadrado, 'Juve ha punto vantaggio,dobbiamo crederci' - "Abbiamo un punto di vantaggio, dobbiamo giocare le prossime partite come se fossero tutte una finale. Noi ci crediamo". La sconfitta contro il Napoli, nello scontro diretto per il campionato, non toglie la fiducia di Juan Cuadrado nella Juventus. "Dipende tutto da noi - sottolinea il giocatore bianconero ai microfoni di Sky -, dobbiamo solo essere professionisti e allenarci al massimo". Un po' di delusione, tra i bianconeri, c'è: "Tutti lo siamo - ammette il colombiano - ma ormai non possiamo farci niente. Da domani pensiamo alla prossima partita". Lo juventino esclude che sulla prestazione della squadra abbiano inciso le scorie dell'eliminazione dalla Champions. "Madrid non l'abbiamo in testa - assicura -: avevamo preparato la partita per vincerla, perché sapevamo che era importantissima, il palleggio del Napoli ci ha fatto abbassare di più di quello che aspettavamo. Ma la squadra sta bene, anche se non è stata la partita che ci aspettavamo, adesso dipende solo da noi".

Allegri, "Juve è davanti, togliamoci la negatività" - "Togliamoci la negatività, ora ci sarà l'Inter e sarà una finale". Massimiliano Allegri mantiene la calma dopo la sconfitta contro il Napoli, tornato a farsi sotto nella corsa scudetto. "Con l'Inter sarà decisiva e dobbiamo prepararci bene - sottolinea il tecnico della Juventus - Domani giorno libero, bisogna scaricare. Serve serenità e guardare in positivo. In un girone abbiamo fatto cinque punti più del Napoli. Le possibilità ci sono, siamo davanti. Sabato è dura, ma nel calcio non si sa mai".

Il Napoli batte la Juve con un gol di Koulibaly al 90' e riapre la corsa scudetto portandosi a -1 dai bianconeri quando mancano quattro giornate al termine. La formazione di Allegri cade allo scadere su un'incornata del difensore senegalese sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Il Napoli fa la partita e raccoglie tre punti che rendono ancora più avvincente questo finale di stagione sfatando anche il tabù dello Stadium dove i partenopei non avevano mai vinto.  

Cortei, sirene spiegate, gente in strada in tutti i quartieri della città. Pochi minuti dopo il fischio finale di Juventus-Napoli è già cominciata la festa in città. I tifosi azzurri hanno dato inizio ai festeggiamenti che si prevede dureranno per tutta la nottata. Il sindaco De Magistris ha pubblicato un tweet:''Napoli con cuore grandissimo! Andiamo a comandare! Forza Napoli sempre''

Sarri, vincere qui stupendo ma Juve sempre avanti - "Non è stata la partita perfetta ma è stata un'ottima partita: alla Juventus non abbiamo concesso niente e la vittoria è arrivata come logica conseguenza di questo atteggiamento. Se ora credo anche io allo Scudetto? Per ora mi sono divertito, abbiamo reso felice una tifoseria straordinaria come la nostra, ma per il resto la Juventus è ancora davanti: dobbiamo solo pensare alla prossima partita. Certo è che vincere qui è sempre difficilissimo e stupendo, è una soddisfazione enorme, ma dobbiamo anche rimanere lucidi perché al momento rimane fine a sé stessa''. Così ai microfoni di Premium Sport Maurizio Sarri commenta il successo del suo Napoli a Torino. ''La Juventus viene da sei scudetti e per questo rappresenta il potere 'tecnico' - aggiunge - è una squadra che tutti sperano di battere perché è la più forte e averlo fatto per noi è motivo d'orgoglio. Il dito medio prima della partita? Ho risposto a un gruppo di persone che ci stavano sputando e insultando in quanto napoletani, ma non c'entrano niente i tifosi juventini, non c'entra niente il tifo''.

Koulibaly vuole lo scudetto, crederci fino alla fine - "Noi abbiamo sempre creduto nello scudetto dobbiamo continuare così e crederci fino alla fine". Koulibaly commenta così, a fine partita, la vittoria contro la Juve che ha permesso al Napoli di rifarsi sotto nella corsa scudetto. Il gol partita è del difensore: "Vincere qui era una missione praticamente impossibile - aggiunge ai microfoni di Sky - possiamo essere felici perché abbiamo giocato contro una squadra importante che in casa non perdeva da tanto".

 

Card. Sepe: "San Gennaro è un giocatore che è presente anche se non si vede, è il dodicesimo uomo in campo". A parlare è il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, commentando la partita.
"Lo dico sempre quando vado in Trentino dove il Napoli fa il ritiro - afferma - Quando a Mertens, Milik, Insigne vengono i guizzi, è sicuramente merito della loro professionalità e bravura, però c'è anche San Gennaro".
Il cardinale racconta di aver visto la partita da solo e che al gol "sono saltato dalla sedia, ero solo e dicevo: 'Bravo, bravo!'". Temeva, il presule, di non arrivare in tempo perché ieri, come racconta, aveva una cerimonia "all'Arco Mirelli ed ero un po' preoccupato che si facesse tardi. Però ce l'ho fatta".
Il cardinale, tifosissimo del Napoli, dice che si aspettava "un po' più di coraggio". "Il primo tempo mi è piaciuto - afferma - Mi sono detto speriamo nel secondo, perché normalmente il Napoli nel secondo tempo si carica e qui c'e la mano del 'maestro' Sarri".

 

Dal Calcio Napoli

"E' stata una vittoria importantissima, ce la siamo meritata e ce la godiamo". Lorenzo Insigne è il ritratto della felicità, lui napoletano, orgoglioso dello splendido successo a Torino.

"Abbiamo preparato la gara benissimo, ci siamo allenati per riuscire a giocare una gara perfetta. E' stata una prestazione di grande sacrificio e tanta applicazione".

"Abbiamo comandato il gioco e abbiamo conquistato il successo proprio nel finale, ma in maniera legittima".

"Stasera serviva l'impresa e l'abbiamo compiuta. Adesso però dobbiamo restare concentrati e dobbiamo stare ancora più attenti perchè mancano 4 partie e dobbiamo provare a vincerle tutte".

"La Juventus è ancora avanti, noi abbiamo una grossa ooprtunità ma non dipende da noi. Il nostro compito era dare il massimo qui stasera e adesso dovremo continuare a farlo sin da domenica a Firenze"


E' il gol più importante della mia vita". Kalidou Koulibaly esprime tutta la sua emozione per la rete che ha deciso il big match contro la Juve.

"E' qualcosa di meraviglioso, segnare un gol decisivo in questa gara così importante mi dà una gioia straordinaria".

"Abbiamo preparato bene la partia e l'abbiamo giocata a testa alta. Sapevamo che poteva essere una sfida decisiva e l'abbiamo interpretata alla grande".

"Non abbiamo mai mollato e siamo sempre rimasti incollati alla Juventus. Adesso ci vogliono ancora quattro partite da qui alla fine ma ci crediamo e vogliamo giocarci lo scudetto finno alla fine con la Juve


"E' stata una gioia enorme en uno splendido regalo che meritavano i nostri tifosi". Maurizio Sarri commenta così il successo del Napoli contro la Juventus.

"Il Napoli è il simbolo di un intero popolo che ci segue sempre e ovunque. Oggi questa vittoria è una soddisfazione enorme per noi e per loro".

"Abbiamo vinto in uno degli stadi più importanti d'Europa contro una squadra che ha vinto 6 scudetti e che comunque potrebbe vincere anche il settimo".

"La Juventus è ancora al primo posto. Noi cercheremo di dare sempre il 101 per 100, ma davanti ci sono loro ed hanno una media di vittorie impressionanti. Quindi per quanto possiamo fare noi, dipende ancora da loro".

"Oltretutto domenica giocheremo a Firenze dova nella mia gestione il Napoli non ha mai vinto. Quindi sarà una partita tosta come tradizione e dovremo già pensare a come prepararla".

"Per noi questa sarà una settimana molto difficile da preparare, dovrò urlare un po' più del solito perchè voglio che ci sia equilibrio e concentrazione. Dobbiamo vivere giorni nella normalità nel Centro di Castevolturno, come sempre, ed isolarci da qualsiasi euforia. Sappiamo quanto sia difficile adesso mantenere la calma soprattutto dopo la bellissima vittoria di oggi. Ma questo deve essere il mio compito"

 

     SPAL-ROMA            0-3           
     SASSUOLO-FIORENTINA  1-0           
     MILAN-BENEVENTO      0-1           
     CAGLIARI-BOLOGNA     0-0           
     ATALANTA-TORINO      2-1           
     CHIEVO-INTER         1-2           
     LAZIO-SAMPDORIA      4-0           
     UDINESE-CROTONE      1-2           
     JUVENTUS-NAPOLI      0-1           
     GENOA-VERONA        lunedì       
            punti vinte pari perse gf  gs
 JUVENTUS    85    27    4    2   78  20
 NAPOLI      84    26    6    2   71  23
 ROMA        67    20    7    7   55  27
 LAZIO       67    20    7    7   83  43
 INTER       66    18   12    4   56  23
 ATALANTA    55    15   10    9   52  35
 MILAN       54    15    9   10   44  38
 SAMPDORIA   51    15    6   13   51  53
 FIORENTINA  51    14    9   11   47  38
 TORINO      47    11   13    9   48  41
 BOLOGNA     39    11    6   17   37  44
 GENOA*      38    10    8   15   26  32
 SASSUOLO    37     9   10   15   25  53
 UDINESE     33    10    3   21   43  56
 CAGLIARI    33     9    6   19   30  56
 CHIEVO      31     7   10   17   30  53
 CROTONE     31     8    7   19   32  59
 SPAL        29     5   14   15   30  55
 H.VERONA*   25     7    4   22   26  65
 BENEVENTO   17     5    2   27   29  78


* Una partita in meno

Napoli: Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Rui, Allan (80' Rog), Jorginho, Hamsik (66' Zielinski), Callejon, Insigne, Mertens (61' Milik). A disp.Sepe, Rafael, Maggio, Milic, Tonelli, Chiriches, Diawara, Machach, Ounas. All.Maurizio Sarri

Juventus: Buffon, Howedes, Benatia, Chiellini (11' Lichtsteiner), Asamoah, Khedira, Pjanic, Matuidi, Douglas Costa (71' Mandzukic), Dybala (46' Cuadrado), Higuain. All. Allegri

Arbitro: Rocchi di Firenze

Marcatori: 90' K. Koulibaly

Note: ammoniti Benatia, Asamoah, Albiol, Pjanic.


- PRIMO TEMPO -

9' - ammonito Benatia

9' - ammonito Asamoah

11' - punizione di mario Rui, alta

11' - entra Lichtsteiner per Chiellini

16' - ammonito Albiol

17' - palo di Pjanic su punizione

19' - destro di Mertens, blocca Buffon

21' - tiro cross di Mario Rui, devia Buffon

24' - diagonale di sinistro di Hamsik, fuori

27' - ammonito Pjanic

- SECONDO TEMPO -


46' - entra Cuadrado per Dybala

52' - sinistro di Hamsik in diagonale in area, fuori

55' - destro al volo di Callejon in area, alto

61' - entra Milik per Mertens

66' - entra Zielinski per Hamsik

68' - destro di Insigne, blocca Buffon

71' - entra Mandzukic per Douglas Costa

80' - entra Rog per Allan

83' - destro di Zielinski, respinge Buffon

90' - goooooool Koulibaly!

90' + 4' - è finitaaaaa! Il Napoli si prende l'Allianz Stadium e batte la Juventus per 1-0!


Short URL: http://calcio.pw/5ci

 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2022 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXIII
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site