LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXII

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

7 Giornata di Ritorno - Napoli - Juventus 1 a 2 Stampa
Scritto da Redazione   
Domenica 03 Marzo 2019 22:30

Un Napoli tremendo nel primo tempo (con esplulsione di Meret per fallo su ultimo uomo su CR7), uno scatto d'orgolio nel secondo ed il gol di Callejon. Un assedio senza reti ed Insigne che sbaglia il rigore e lascia il campionato alla Juventus

 

 

In avvio pressione alta bianconera e Napoli sulla difensiva. Punizione pericolosa per la Juve al 3' per un fallo di Hysaj su Emre Can. Batte Bernardeschi ma gli azzurri sventano la minaccia. Sono le ripartenze la chiave del match per i partenopei. Su una punizione napoletana la Juve evita un intervento di testa di Milik. Meret sventa su un tentativo da angolo di Pjanic al 9'.

Al 10' Zielinski si rende protagonista con un gran destro una volta entrato in area: barba al palo. Commozione e applausi al 13' per il ricordo di Astori. Dopodiché è un batti e ribatti, una serie di capovolgimenti di fronte con il pressing juventino sempre alto e per poco, al 21', CR7 non ne approfitta.

Napoli più prudente che arrembante. Quando è vicino all'area di rigore è sempre Zielinski il più attivo.

Al 24' arriva la frittata: retropassaggio avventato di Malcuit a Meret che stende CR7: il portiere azzurro viene espulso. Azzurri in 10, entra Ospina ed esce Milik. La punizione dal limite la batte Pjanic che insacca freddamente: 1-0 Juve.

Sul capovolgimento di fronte la sorte non arride al Napoli: Zielinski può pareggiare ma colpisce il palo a portiere battuto. Il Napoli non è morto e Insigne suona la carica con un paio di contropiede. Lorenzo va anche al tiro al 32' ma Szczesny para agevolmente. Ed è così anche al 36', su punizione. 

Il capitombolo arriva al 38', quando Emre Can, lasciato solo in area, sugli sviluppi di un corner insacca il micidiale 2-0 di testa.

San Paolo ghiacciato.

Termina così un primo tempo da dimenticare. 

II tempo: c'è Mertens per Malcuit, Ancelotti ci prova.

E al 47' Pjanic si fa espellere per aver preso la palla con un braccio: è parità numerica. Al 50' pericoloso cross di Mertens ma la Juve blocca. Il Napoli spinge, il San Paolo si risveglia. E infatti al 60' Callejon la riapre di rapina, sfruttando un cross in area di Insigne. Ecco finalmente il 2-1. 

Lo stadio è una blogia, Fabiàn tenta il gran colpo e la Juve è in affanno. Al 64' per poco Allan non fa un eurogol con una botta da fuori. Brividi per un cross in area che Mertens non raccoglie per un pelo. Gli azzurri spingono, collezionano corner.

Il San Paolo è con loro. Insigne ci prova da fuori, altro angolo. Assedio azzurro, bianconeri arroccati. Zielinski sugli scudi: prende anche una traversa. Ci riprova Fabiàn da lontano: deviato in corner.

Entra anche Ounas per provare l'assalto finale, al posto di Callejon. Polemiche per un braccio in area di Alex Sandro: Rocchi va al Var. Ed è calcio di rigore. Sul dischetto va Insigne che colpisce il palo. E' un rammarico enorme. 

La partita si incattivisce. Si accende un parapiglia. Ma il Napoli non smette di crederci. Però è troppo tardi: finisce 2-1 e la Juve vola a +16.

 

Le voci dei protagonisti

Siamo stati penalizzati dagli episodi". Nicola Maksimovic commenta così la gara del San Paolo:

"La Juventus ha una grande squadra e noi dopo poco siamo stati costretti a giocare in 10. Questo chiaramente ha condizionato il match".

"Ancora una volta abbiamo dominato contro di loro ma siamo stati puniti su un calcio da fermo. Peccato perchè la prestazione è stata positiva e nella ripresa avremmo meritato di pareggiare"

"Non credo che stasera si siano visti 16 punti di differenza tra Napoli e Juventus. Siamo delusi per il risultato ma ci conforta la prova che abbiamo dato".

"Ora testa all'Europa League, è una avventura nella quale crediamo molto e daremo tutto per affrontare al meglio la sfida di giovedì col Salisbirgo"


"Dobbiamo ripartire dalla prestazione di stasera". Elseid Hysaj commenta la sfida della Juventus con grande positività

"Non possiamo dire di non essere amareggiati perchè il risultato per me è bugiardo. Però la prova che abbiamo fornito è stata bellissima e deve darci fiducia per il prosieguo della stagione".

"Per quello che penso, l'episodio di Meret andava valutato con l'aiuto del VAR. Visto che abbiamo a disposizione le immagini, bisognava andare a rivederle e poi decidere".

"Comunque sia, dopo il loro 2-0 abbiamo reagito alla grande. Potevamo e meritavamo di pareggiare. La prestazione di stasera è una grande spinta per proseguire su questa strada. Giovedì si gioca in Europa League e dobbiamo dare il massimo per continuare il nostro cammino"


"Abbiamo dato l'anima, perdere oggi non esiste". Dries Mertens commenta così la gara contro la Juve.

"Siamo delusi perchè non meritavamo di uscire sconfitti assolutamente stasera. Dopo il 2-0 tutti avrebbero pensato di perdere ma non noi".

"Abbiamo dato tutto e non ci è mancato nulla per rimontare, forse solo un po' di fortuna. Ma ripeto che per quello che abbiamo dimostrato, stasera meritavamo un risultato positivo".

"In ogni caso la prestazione ci dà fiducia. Dobbiamo continuare così e adesso concentrarci per l'Europa League e per il match di giovedì"


"L'episodio dell'espulsione di Meret è molto controverso". Non può non iniziare dal rosso al portiere azzurro l'analisi di Carlo Ancelotti della sfida contro la Juve.

"Non credo che Meret abbia colpito Ronaldo, però il punto è un altro. Si potevano valutare altri fattori tra i quali la possibilità di Ronaldo di riprendere la palla, che non convergeva verso la porta ma andava nel verso della bandierina, e poi la posizione di Allan allineato. L'arbitro poteva andare al VAR, altrimenti che lo abbiamo a fare?. Non discuto il fallo ma il cartellino che poteva essere giallo e non rosso".

Sull'aspetto tecnico del match: "Io sono soddisfatto di come la squadra ha reagito agli episodi avversi. Oltretutto abbiamo anche subìto gol immediatamente dopo l'espulsione e quindi la partita era difficilissima da raddrizzare".

"Nella ripresa abbiamo schiacciato la Juventus, ho visto una grande prova sia fisica che caratteriale e questo per me è importante perchè è una prova che rincuora sul valore di questa squadra".

"Non ho rimpianti per il campionato perchè stiamo costruendo per il presente e il futuro. Abbiamo insierito nuovo calciatori giovani e altri arriveranno il prossimo anno".

"Piuttosto quello che sorprende stasera è la supremazia che abbiamo avuto sulla capolista del campionato. Questo è un aspetto che ci dà fiducia per proseguire sulla nostra strada"

 

 

 CAGLIARI-INTER        2-1              
 EMPOLI-PARMA          3-3              
 MILAN-SASSUOLO        1-0              
 LAZIO-ROMA            3-0              
 TORINO-CHIEVO         3-0              
 GENOA-FROSINONE       0-0              
 SPAL-SAMPDORIA        1-2              
 UDINESE-BOLOGNA       2-1              
 ATALANTA-FIORENTINA   3-1              
 NAPOLI-JUVENTUS       1-2              


           punti vinte pari perse gf  gs
 JUVENTUS    72    23    3    0   55  16
 NAPOLI      56    17    5    4   47  20
 MILAN       48    13    9    4   39  22
 INTER       47    14    5    7   38  22
 ROMA        44    12    8    6   49  36
 ATALANTA    41    12    5    9   54  37
 TORINO      41    10   11    5   33  22
 LAZIO       41    12    5    8   36  27
 SAMPDORIA   39    11    6    9   43  33
 FIORENTINA  36     8   12    6   41  32
 SASSUOLO    31     7   10    9   35  41
 GENOA       30     7    9   10   32  41
 PARMA       30     8    6   12   28  40
 CAGLIARI    27     6    9   11   23  37
 UDINESE     25     6    7   12   21  32
 SPAL        23     5    8   13   23  39
 EMPOLI      22     5    7   14   33  51
 BOLOGNA     18     3    9   14   20  40
 FROSINONE   17     3    8   15   19  49
 CHIEVO (-3) 10     1   10   15   19  51

Napoli: Meret, Malcuit (46' Mertens), Maksimovic, Koulibaly, Hysaj, Callejon (78' Ounas), Allan, Ruiz, Zielinski, Insigne, Milik (27' Ospina). A disp.Karnezis, Luperto, Chiriches, Ghoulam, Rui, Diawara, Verdi, Younes. All.Carlo Ancelotti

Juventus: Szczesny, Cancelo (62' De Sciglio), Bonucci, Chiellini, Alex Sandro, Emre Can, Pjanic, Matuidi, Bernardeschi (85' Dybala), Ronaldo, Mandzukic (73' Bentancur). All. Allegri

Arbitro: Rocchi di Firenze

Marcatori: 28' Pjanic, 39' Emre Can, 61' J. Callejon

Note: espulsi Meret al 25' per fallo da ultimo uomo e Pjanic al 47' per doppia ammonizione. Ammoniti Cancelo, Maksimovic, Koulibaly, Allan, Dybala, Bentancur.


- PRIMO TEMPO -

10' - uscita alta di Meret che anticipa Ronaldo su angolo Pjanic

11' - destro di Zielinski in area fuori di pochissimo

13' - il ricordo del San Paolo e dei calciatori per la memoria di Davide Astori. Tutti in piedi ad applaudire

25' - espulso Meret per fallo da ultimo uomo su Ronaldo lanciato a rete

27' - entra Ospina per Milik

28' - gol della Juventus con Pjanic che infila il primo palo scavalcando la barriera su punizione: 1-0

29' - palo clamoroso di Zielinski lanciato a rete con Szczesny battuto!

33' - destro di Insigne, blocca Sczcesny

34' - ammonito Pjanic

37' - punizione di Insigne, blocca Szczesny

38' - destro di Pjanic, respinge bene Ospina

39' - gol della Juventus con colpo di testa di Emre Can: 2-0

- SECONDO TEMPO -

46' - entra Mertens per Malcuit

47' - espulso Pjanic per doppia ammonizione

51' - cross teso di Mertens, blocca il portiere in uscita

54' - ammonito Cancelo


61' - goooooool Callejon!

61' - cross di Insigne e inserimento di Calleti che brucia tutti: 2-1

62' - entra De Sciglio per Cancelo

65' - destro di Allan, fuori di poco

68' - diagonale di Zielinski, respinge Szczesny

73' - entra Bentancur per Mandzukic

77' - ammonito Maksimovic

78' - entra Ounas per Callejon

83' - rigore per il Napoli per fallo di mano di Alex Sandro in area. Rocchi decide dopo aver consultato il VAR

 

84' - tira Insigne dal dischetto: palo clamoroso!

85' - entra Dybala per Bernardeschi

86' - ammonito Koulibaly

89' - ammonito Allan

89' - ammonito Bentancur

90' + 1' - ammonito Dybala

90' + 5' - finisce con il successo della Juventus al San Paolo per 2-1

 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2021 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXII
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site