LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXII

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

Champions League - Real Madrid - Napoli 3 a 1 Stampa
Scritto da Giovanni Di Cecca   
Mercoledì 15 Febbraio 2017 22:47

Il Real Castiga un Napoli che ha graffiato per prima.

Peccato per un arbitraggio non proprio all'altezza (c'era almeno una espulsione su trattenuta di Mertens), ed un pizzico di sfortuna.

Che dire, è diffiicile conciliare le parole ho visto il più bel Napoli di sempre con il risultato di sconfitta per 3 a 1, ma è così.

 

 

Il primo tempo è stato un Real Napoli, che ha saputo tenere testa alla pluriblasonata squadra, nel secondo, complice anche lo sforzo iniziale quasi sovraumano, reggere il ritmo è stato complesso.



Gol del Napoli segnato da Insigne

 

Di una cosa sono certo il Real non è imbattibile, ed il Napoli non è secondo al Real, anche se in molti ricorderanno il risultato e non la gara.

In primis, credo che l'unica ingenuità è stato sul 2 a 1, quando il Real ha preso gli Azzurri in contropiede (o ex azzurri, visto che indossano una casacca stile "Madonna dell'Arco" o Nera), il terzo gol di Casemiro è stato senza ombra di dubbio "culo assoluto" per come è andato, ma anche quello ci sta.

Se fossi un realista più realista del Real, probabilmente direi: è pure questa Champions è andata...

Ma... Ci sono ancora almeno 90' da giocare, al San Paolo, nella torcida Azzurra e non è detto che sia un discorso chiuso.

E' vero, come dice Sarri (leggi dopo) che abbiamo scontrato il migliore Real degli ultimi mesi (quasi a dire: che culo!!!), ma è vero, come ho detto, che la squadra c'è e lo ha dimostrato.

Forse con Milik ritrovato (ieri ha giocato 10 minuti e si è visto), Mertens un po' in spolvero (ieri è stato in ombra, forse anche dei giocatori alti del Real), io dico che al San Paolo chi tornerà a casa carico di meraviglia non saranno gli Azzurri, ma il Real Madrid.

Speranza, utopia?

Forse una concreta Real-tà... chi lo può dire in partenza...

 

Le voci dei protagonisti

Il gol che ha stappato la partita porta la sua firma, al termine della sfida contro il Real Madrid Lorenzo Insigne ha commentato la sua prestazione e quella del Napoli ai microfoni di Premium Sport.

«Al di là del risultato abbiamo fatto una grande partita. Faccio i complimenti a tutti perché abbiamo lottato fino alla fine. Al San Paolo daremo il massimo per passare il turno. Abbiamo fatto tanto: sappiamo tutti che il Real è una grande squadra, hanno 18 fenomeni. Siamo arrivati con l'umiltà di chi affronta una grande squadra. Abbiamo dimostrato di saper giocare e questo ci darà forza per dare il massimo».

"Crediamo nella rimonta, al San Paolo tutto può accadere". Pepe Reina guarda avanti e promuove le possibilità del Napoli di ribaltare il risultato del Bernabeu.

"Ci fa male perdere così, dopo essere passati in vantaggio, però non ci demoralizziamo per questo. Stasera abbiamo creato difficoltà al Real ed al ritorno possiamo provare a vincere".

"Di certo era importantissimo fare un gol stasera e ci siamo riusciti. Non abbiamo nulla da perdere, il Real è favorito, ma noi con la spinta ed il calore dei nostri tifosi possiamo rimontare al ritorno"

"Siamo delusi e amareggiati, vorrei che il ritorno si giocasse domani". Dries Mertens fa intendere quale sia la voglia di rivincita ma anche la convinzione del Napoli di potercela fare a superare il turno nonostante la sconfitta per 3-1 al Bernabeu:

"E' brutto prendere tre gol quando siamo riusciti a segnare subito e per primi. Però non dimentichiamoci la qualità dell'avversario che avevamo di fronte. Il nostro gioco lo abbiamo espresso per larghi tratti, forse ci è mancata precisione".

"Per me la squadra si è mossa bene, affrontavamo un Club di livello mondiale e siamo rimasti sempre in partita. Per questo dico che non vedo l'ora di giocare il ritorno al San Paolo per poterci ancora misurare con il Real..."

Onore e merito al Real per la vittoria, ma noi abbiamo ancora buone speranze per il ritorno". Elegante come sempre Raul Albiol si complimenta con le merengues ma allo stesso tempo rilancia le possibilità di qualificazione del Napoli.

"Forse abbiamo pagato un po' di inesperienza, ma va detto che giocavamo contro la squadra campione del Mondo. Siamo delusi stasera ma di certo non ci arrendiamo".

"Al ritorno possiamo dire la nostra anche grazie alla spinta del pubblico. Sarà una grande serata e noi daremo il massimo per cercare la rimonta. Pensare di battere il Real Madrid, dopo ciò che abbiamo visto stasera, non è certemente una follia"

"La squadra ha disputato un'ottima partita e siamo ancora in corsa per qualificarci". Maurizio Sarri elogia i suoi calciatori ed apre con ottimismo alle possibilità del Napoli nel match di ritorno dopo la sconfitta del Bernabeu.

"Devo dire che stasera il Real non ha sbagliato quasi nulla, credo sia stata la loro partita migliore degli ultimi 3 mesi. Noi pur esprimendoci bene abbiamo sbagliato qualche passaggio di troppo e loro hanno tali campioni che non ti perdonano nesuun tipo di errore".

"Certe volte potevamo sfruttare meglio gli spazi che ci hanno concesso, ma è un aspetto che approfondiremo in vista del ritorno. Al ritorno potremmo far vivere a loro una partita difficile e noi essere protagonisti di una grande serata con il calore del San Paolo. Possiamo fare di più e ci proveremo".

"Se il Napoli gioca al massimo delle proprie potenzialità non è lontano dal Real Madrid. Il fatto è che dobbiamo riuscire ad esprimerci al top, stasera non sempre lo abbiamo fatto. Però ci dà tanta fiducia essere rimasti in partita contro un avversario di spessore tecnico enorme e questo deve essere un punto di partenza in vista del ritorno"

"Le possibilità di passare non sono molte ma ci proveremo. Nell'atmosfera magica ed con il calore che sapranno creare i nostri tifosi possiamo trasformare la nostra attuale arrabbiatura in energia positiva"

"Nulla è perso, stasera la squadra non è stata brillante, ma la sfida è aperta e possiamo giocarcela al ritorno". Aurelio De Laurentiis analizza il match del suo Napoli al Bernabeu:

"Forse non abbiamo avuto la nostra proverbiale cazzimma napoletana, ho visto la squadra un po' bloccata anche psicologicamente davanti ad un mostro sacro quale è il Real Madrid".

"Faccio un plauso ad Insigne per il bellissimo gol, ma la squadra ha dimostrato che può affrontare ed essere all'altezza di un Top Club. Certe partite aiutano anche a crescere e sono certo che al San Paolo potremo mettere in difficoltà il Real Madrid"

 

Certo, però anche una stoccatina a Sarri, De Laurentiis la da.

Dai microfoni di Premium Sport, il numero 1 del club azzurro è un fiume in piena, e tira in ballo - anche senza mai nominarlo - anche con il tecnico Maurizio Sarri: «Non voglio entrare nel merito delle scelte e non mi permetto di dare consigli - le sue parole - Posso non condividere alcune scelte fatte ma me lo tengo per me. Non dico che avrebbe dovuto giocare Milik al posto di Mertens. Il problema è che si dovevano trovare delle alternative prima della Champions. A me non interessa vincere sempre in campionato perché poi in Serie A puoi recuperare, però la sperimentazione di tutti e 26 i giocatori mi permette di capire gli acquisti, i moduli e tutto il resto. Se no arriviamo alla fine del campionato con qualcuno che non ha mai giocato», la puntualizzazione critica di De Laurentiis.

«Si cerca sempre di difendere le loro posizioni - ha aggiunto - mentre va difesa solo la posizione della società. È fondamentale capire se posso contare sul quel giocatore o no, invece così alcuni giocatori non giocano mai e io non potrò capire se ho sbagliato o meno a investire quelle cifre».

Troppa differenza tecnica con il Real Madrid?

«Io - risponde il numero 1 del club - non credo che ci sia questa grossa differenza di qualità perché i giocatori del Real hanno stipendi assurdi e impensabili. Questa sera è mancata la precisione e l'aggressività. Se noi pensiamo che ogni volta giocando con la linea alta vogliamo battere tutti sbagliamo: in certe gare dovremmo usare una tattica diversa ma queste sconfitte sono salutari perché ci fanno crescere. Noi abbiamo giocatori che ci invidiano tutti e mi arrivano molte offerte che io rimando al mittente. Noi siamo una società giovanissima, siamo partiti dalle ceneri e il fatto di essere da sette anni consecutivi in Europa significa che stiamo lavorando benissimo».


Il Post partita

Subito pericoloso il Real Madrid con Benzema che calcia da dentro l'area di rigore: Reina si oppone con una parata d'istinto.

Il Napoli riordina le idee e fa subito valere la sua qualità nel palleggio ripartendo con velocità: il pallone al centro di Mertens, però, è corto per Callejon. Lo spagnolo è pericoloso un paio di minuti dopo con un tiro cross che però si spegne sul fondo. 

Al 9' Napoli in vantaggio con Insigne che beffa Navas con un destro a giro da 40 metri. 

La risposta del Real Madrid in un colpo di testa ravvicinato di Benzema che però non centra la porta di Reina.
Ammonito Sergio Ramos per un fallo a centrocampo su Diawara.
Al 19' il Real trova il pareggio con Benzema che da dentro l'area di rigore del Napoli raccoglie un cross di Carvajal e di testa infila Reina. 

James Rodriguez prova ad aprire la difesa del Napoli con un taglio dalla trequarti ma il pallone è facile preda per il portiere azzurro che esce e anticipa Benzema.

Occasionissima per il Real con Ronaldo pescato in area di rigore: il tiro del portoghese però finisce altissimo sulla traversa.
Brivido peri il Napoli sugli sviluppi di un calcio di punizione dal lato corto dell'area di rigore: la palla arriva su i piedi di Modric che calcia dal limite, il tiro viene deviato in corner.

Il Napoli risponde con Hamsik che al 32' raccoglie un passaggio di Insigne e calcia a botta sicura: la conclusione, però, è larga.

Ammonito Zielinski al 38' del primo tempo.

Sul finire di primo tempo il Real prende campo: Benzema lanciato a tu per tu con Reina fallisce una clamorosa palla gol.


Ad inizio ripresa Mertens servito sulla corsa da Hamsik manca l'aggancio in area e la palla sfila tra la braccia di Navas.
Al 5' del secondo tempo Cristiano Ronaldo salta tutti in area di rigore, appoggia dietro per Kroos che con il piattone colpisce a botta sicura: 2-1.

Due minuti dopo secondo giallo per il Real: ammonito Modric per fallo a centrocampo su Hamsik.

Al 10' arriva anche il terzo gol dei padroni di casa: Casemiro raccoglie un pallone vagante al limite dell'area di rigore e con un tiro al volo lo spedisce in rete.

Gli azzurri ci provano con un cross tagliato di Ghoulam che finisce preda dei guantoni di Navas.

Al 17' Ghoulam calcia sulla traversa una punizione dal limite dell'area di rigore.

Altra grande occasione per Ronaldo che dall'altezza del dischetto del rigore calcia alle stelle.

Al 20' Casemiro ci prova ancora dalla distanza, ma il suo tiro questa volta è fuori misura.

Eppure il Napoli la sua grande occasione la costruisce al 23' con Callejon che serve Mertens a centro area: il belga avrebbe tuttoil tempo per centrare lo specchio della porta, ma la conclusione è altissima. Ancora Mertens pericoloso (questa volta su assist di Insigne): Navas esce prontamente e stoppa l'azione dell'attaccante azzurro. 

Il primo cambio per il Real arriva al 25' della ripresa: Sergio Ramos lascia il posto a Pepe.

Ancora Napoli pericoloso: questa volta è Insigne a rubare palla a centrocampo e partire verso la porta di Navas. Dal limite la conclusione che però si spegne sul fondo.

Poi è Reina a metterci una pezza sull'incursione in area di James Rodriguez.

Al 30' arriva c'è anche il primo cambio nel Napoli: dentro Allan per Zielinski.

Ammonito Mertens per un fallo a centrocampo.

Cambio anche per il Real: entra Vazquez ed esce James.

A 10' dalla fine Napoli in gol con Callejon su suggerimento di testa di Insigne, ma lo spagnolo si è mosso con attimo di anticipo e viene annullata la rete per fuorigioco.

Al 38' Sarri se la vuole giocare con Milik al posto di Hamsik.

 

Sintesi della partita

Napoli: Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam, Zielinski (75' Allan), Diawara, Hamsik (83' Milik), Callejon, Insigne, Mertens. A disp.Rafael, Maggio, Maksimovic, Jorginho, Giaccherini. All.MAURIZIO SARRI

Real Madrid: Navas, Carvajal, Sergio Ramos (71' Pepe), Varene, Marcelo, Modric, Casemiro, Kroos, James Rodriguez (76' Vazquez), Cristiano Ronaldo, Benzema (81' Morata). All. Zinedine Zidane

Arbitro: Skomina (Slovenia)

Marcatori: 8' L. Insigne, 18' Benzema, 49' Kroos, 54' Casemiro

Note: ammoniti Mertens, Zielinski

- Primo tempo -
1' - deviazione di Benzema in area, Reina ci arriva e devia


8' - gooooooooooooool Insigne!
8' - taglio preciso di Hamsik per Lorenzo che con un destro splendido a giro infila sul secondo palo: 1-0!



12' - cross di Ronaldo e deviazione di testa di Benzema, fuori
15' - ammonito Sergio Ramos
18' - pareggio del Real Madrid con colpo di testa di Benzema su cross di Carvajal: 1-1
28' - sinistro di Ronaldo in area, alto
32' - sinistro di Hamsik, fuori
38' - ammonito Zielinski
42' - grande uscita di Reina che devia sul palo un destro da pochi metri di Benzema


- Secondo tempo -
49' - gol del Real Madrid con Kroos che di destro infila l'angolo su assist di Ronaldo
52' - ammonito Modric
54' - terzo gol del Real Madrid con Casemiro di destro al volo: 3-1
62' - punizione di Ghoulam, alta
65' - girata di sinistro di Ronaldo, alta
68' - occasione per il Napoli: Callejon appoggia di testa per Mertens che in area di destro in drop sfiora la traversa
71' - entra Pepe per Sergio Ramos
73' - James Rodriguez viene fermato in uscita da Reina
75' - entra Allan per Zielinski
76' - ammonito Mertens
76' - entra Vazquez per James Rodriguez
80' - annullato un gol a Callejon per fuorigioco
81' - entra Morata per Benzema
83' - entra Milik per Hamsik


90' + 3' - finisce 3-1 al Bernabeu. La qualificazione si decide nel ritorno del 7 marzo al San Paolo

 

Short URL: http://calcio.pw/4b3

 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2021 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXII
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site