LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXI

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

Circumvesuviana, la rabbia dei pendolari Stampa
Scritto da Giovanni Mattei   
Sabato 04 Gennaio 2014 01:44

Sono pochini, una cinquantina, a Napoli.

Ma chi c’è, è bello carico e la protesta contro i disservizi della Circumvesuviana parte quasi puntuale.

 

 

I manifestanti si sono raccolti sul social network attraverso il gruppo “No tagli treni circum”, che raccoglie gli indignados delle rotaie, i pendolari costretti a fare i conti ogni giorno «con una lotteria per sapere a che ora arriverà il treno che ti porta al lavoro», spiega Enzo Ciniglio che della pagina facebook è l'animatore dal 2011.

Con lui semplici cittadini ma anche rappresentati dei lavoratori, dal sindacato Orsa all’Unione Sindacale di Base. «Quando ho cominciato a lavorare per la circum - Luca del Prete, aderente al sindacato Orsa - mi alzavo alle tre del mattino, ma ero orgoglioso di fornire un servizio a tanti lavoratori della provincia.Oggi mi vergogno quando lavoro sul treno. Siamo passati da 520 corse quotidiane alle 327 previste dal contratto di servizio formato nel 2012, ma che ora non vengono garantite. Per farlo servirebbero almeno 80 treni, mentre oggi sono in servizio 43».

Gli altri sono rotti, mancano i soldi per ripararli e, spiega Del Prete, «l’azienda non ha più la fiducia dei fornitori che quindi non danno i ricambi».

I treni in totale dovrebbero essere 142, 100 sono fermi. Se ne vedono alcuni in un binario laterale nel tragitto che porta i manifestanti in treno dalla stazione di Porta Nolana al centro direzionale. Sembra una corsia di lungodegenza con tante carrozze in attesa di tornare in servizio.

La protesta prosegue proprio in treno, con il breve tragitto che si compie con il cartello «basta chiacchiere, vogliamo i treni», posta nella cabina di manovra.

I passeggeri osservano senza troppa fiducia nel futuro.

Tra i manifestanti c’è anche Marco Sarracino, segretario dei Giovani Democratici di Napoli e fresco di ingresso nella direzione nazionale del Pd in quota Civati. C’è anche Francesco Emilio Borrelli, leader degli ecorottamatori Verdi napoletani da sempre vicino alla battaglia dei trasporti. E c’è pure Rosario Stornaiuolo, presidente di Federconsumatori Napoli: «I trasporti sono in uno stato di abbandono - dice - e questo va a scapito del vivere civile della terza città del Paese».

Obiettivo della protesta l’ufficio dell’assessore Vetrella che però fa sapere di essere in Giunta proprio per lavorare al sistema dei trasporti e che incontrerà presto una delegazione della protesta.

Alla fine i manifestanti ottengono un incontro con la presidente Eav, Valeria Casizzone.

 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2020 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXI
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site