LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXII

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

Tokyo 2020 - Doppio Oro Italia dall'atletica - Storico l'oro di Jacobs nei 100m Stampa
Scritto da Redazione   
Domenica 01 Agosto 2021 14:05

Storico oro nei 100m dell'Italiano Marcell Jacobs nei 100m di atletica. Mai prima un italiano era arrivato in finale, tanto meno vincerla.

Questa è la gara regina e dell'atletica leggera e delle Olimpiadi per definizione.

 

 

Altro Oro nel salto in alto per Tamberi che dopo la delusione di Rio 2016, che fu costretto a non partecipare a causa della rottura del tendine di achille, ha scalpitato fino ad oggi.

E' un oro ex equo con Mutaz Essa Barshim.

Entrambi hanno saltato la stessa misura (2,37m) senza mai commettere un errore.

Gli atleti hanno accettato di condividere la medaglia d'oro, raro caso nella storia delle Olimpiadi. In caso di mancato accordo, i due atleti avrebbero dovuto ripetere il salto nello spareggio.

"Solo con lui avrei diviso l'ora" ha detto Gimbo alla Caporali di RaiSport, poché anche il quatarino aveva subito lo stesso tipo di incidente nel corso della sua carriera.

A questo va anche annoverata la stima e l'amicizia tra i due atleti.

 

Insomma una pagina storica sotto tutti i punti di vista che ha visto esaltati i tre motti dell'Olimpiade Altius, Citius, Fortius Communiter (Il alto, il più  veloce, il più forte insieme)


Video - Gli storici 100m di Jacobs

 

Le Schede

Lamont Marcell Jacobs (El Paso, 26 settembre 1994) è un velocista e lunghista italiano.

È il secondo italiano, dopo Filippo Tortu, a infrangere la barriera dei 10 secondi. È stato il primo atleta italiano in grado di qualificarsi per una finale olimpica nei 100 metri piani[1] e, contestualmente, il primo a vincere una medaglia (un oro) nella specialità.[2] Entrambi i traguardi sono stati conseguiti ai Giochi olimpici di Tokyo 2020, occasione nella quale Jacobs ha anche stabilito il nuovo record europeo nella disciplina, grazie ai 9"80 corsi in finale.

Detiene altresì il record nazionale nei 60 metri piani, grazie ai 6"47 fatti registrare all'europeo di Toruń 2021.

Biografia

Marcell Jacobs nasce a El Paso il 26 settembre 1994 da madre italiana, Viviana Masini, e padre texano, militare della Caserma Ederle conosciuto a Vicenza. Quest'ultimo, pochi giorni dopo la nascita, venne stanziato in Corea del Sud ma la madre decise di non seguirlo, trasferendosi col bambino a Desenzano del Garda, in provincia di Brescia. Fino al 2015 ha avuto anche la cittadinanza statunitense, che in seguito ha deciso di non rinnovare.

All'età di dieci anni iniziò a praticare l'atletica leggera, prediligendo inizialmente lo sprint e poi, a partire dal 2011, il salto in lungo. Nel 2013 conquista la migliore prestazione italiana juniores nel salto in lungo indoor con 7,75 m, battendo di un centimetro la vecchia misura di Roberto Veglia, ottenuta nel 1976. Due anni dopo ha migliorato tale primato con un salto di 8,03 m durante le qualificazioni dei campionati italiani, facendo registrare la quarta migliore prestazione italiana nel salto in lungo, alla pari con Fabrizio Donato.

Nel giugno 2016, ai campionati italiani promesse di Bressanone, ha saltato 8,48 m, stabilendo la migliore prestazione di sempre per un italiano. Tale risultato non sarà però omologato come record nazionale a causa del vento a favore di 2,8 m/s (il limite da regolamento è 2,0m/s). Ad agosto dello stesso anno, una lesione al quadricipite femorale sinistro compromette la sua partecipazione alle Olimpiadi di Rio.

Nel febbraio 2017, ai campionati italiani juniores e promesse indoor svolti ad Ancona, ritocca il suo limite indoor del salto in lungo con 8,07 m. Il mese successivo, nel salto in lungo agli Europei indoor, giunge all'11º posto.

Il 1º maggio 2018 corre in 10"15 i 100 m piani a Palmanova, migliorando il proprio record di 8 centesimi. Il 6 maggio seguente migliora ulteriormente ai campionati societari di Campi Bisenzio, correndo in 10"12 e stabilendo il 5º miglior tempo di sempre per un italiano. Il 23 maggio corre al meeting di Savona, siglando in batteria il tempo di 10''04, con vento però oltre la norma (+3,0 m/s). In finale, invece, ferma il cronometro a 10"08, questa volta con vento regolare di +0,7 m/s, 4º tempo all-time delle liste italiane.

Il 16 luglio 2019, durante il meeting Città di Padova, migliora il proprio personale sui 100 m piani correndo in 10"03 (+1,7 m/s).[17] Ai campionati del mondo di Doha, disputatisi a settembre, corre in 10"07 in batteria.

Il 6 marzo 2021 vince la medaglia d'oro nei 60 metri piani agli Europei indoor di Toruń con il tempo di 6"47, nuovo record italiano e miglior prestazione mondiale stagionale. Il 13 maggio corre al meeting di Savona, stabilendo in batteria il nuovo record italiano dei 100 metri piani con il tempo di 9"95 (+1,5 m/s). Diventa così il secondo italiano, dopo Filippo Tortu, ad infrangere la barriera dei 10 secondi.

Ai Giochi olimpici di Tokyo, nella batteria dei 100 m piani, stabilisce il nuovo record italiano con il tempo di 9"94, primato raggiunto con +0,1 m/s di vento a favore. Nelle semifinali corre in 9"84 con +0.9 m/s di vento a favore, qualificandosi per la finale (primo italiano nella storia dei giochi olimpici) e stabilendo il nuovo record europeo. Nella finale, disputata nella stessa giornata, vince la medaglia d'oro con il tempo di 9"80, migliorando ulteriormente il record europeo e diventando il primo italiano nella storia della disciplina a raggiungere questo risultato.

Record nazionali

Seniores

  • 60 metri piani indoor: 6"47 (Polonia Toruń, 6 marzo 2021)
  • 100 metri piani: 9"80 (+0,1 m/s) Record europeo (Giappone Tokyo, 1º agosto 2021)

Juniores

  • Salto in lungo indoor: 7,75 m (Italia Ancona, 23 febbraio 2013)

Progressione

60 metri piani indoor

Stagione Tempo Luogo Data Rank. Mond.
2020/21 6"47 Polonia Toruń 6-3-2021
2019/20 6"63 Francia Liévin 19-2-2020 47º
2016/17 6"69 Italia Udine 22-1-2017 131º
2013/14 6"96 Italia Bergamo 19-1-2014 1453º
2012/13 7"00 Italia Modena 26-1-2013 1651º
2011/12 7"10 Italia Ancona 19-2-2012 2836º

100 metri piani

Stagione Tempo Luogo Data Rank. Mond.
2021 9"80 Giappone Tokyo 1-8-2021
2020 10"10 Italia Trieste 1-8-2020 22º
2019 10"03 Italia Padova 16-7-2019 33º
2018 10"08 Italia Savona 23-5-2018 45º
2017 10"82 Italia Trieste 30-6-2017 2930º
2016 10"23 Italia Savona 25-5-2016 174º
2014 10"53 Italia Gavardo 18-5-2014 799º
2013 11"19 Svizzera Chiasso 19-8-2013
2012 10"68 Italia Campi Bisenzio 19-5-2012 1431º
2011 11"19 Italia Chiari 20-5-2011

Salto in lungo

Stagione Misura Luogo Data Rank. Mond.
2016 7,95 m Tunisia Tunisi 4-6-2016 81º
2013 7,68 m Italia Vicenza 29-9-2013 255º
2012 7,29 m Italia Rieti 7-8-2012 970º
2011 7,17 m Italia Saronno 10-7-2011 1252º

Salto in lungo indoor

Stagione Misura Luogo Data Rank. Mond.
2018/19 8,05 m Spagna Gallur 8-2-2019
2016/17 8,07 m Italia Ancona 4-2-2017 10º
2014/15 8,03 m Italia Padova 22-2-2015 16º
2013/14 7,32 m Italia Lucca 26-1-2014 414º
2012/13 7,75 m Italia Ancona 23-2-2013 77º
2011/12 7,27 m Italia Modena 11-3-2012 496º
2010/11 6,96 m Italia Ancona 13-2-2011

Palmarès

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
2013 Europei U20 Italia Rieti Salto in lungo 7,20 m
2016 Europei Paesi Bassi Amsterdam Salto in lungo 11º 7,59 m
2017 Europei indoor Serbia Belgrado Salto in lungo 11º (q) 7,70 m
2018 Europei Germania Berlino 100 m piani Semifinale 10"28
2019 Europei indoor Regno Unito Glasgow Salto in lungo nm (q)
World Relays Giappone Yokohama 4×100 m Finale nf
Mondiali Qatar Doha 100 m piani Semifinale 10"20
4×100 m Batteria 38"11 Record nazionale
2021 Europei indoor Polonia Toruń 60 m piani Oro Oro 6"47 Record nazionale
World Relays Polonia Chorzów 4×100 m Argento Argento 39"21
Giochi olimpici Giappone Tokyo 100 m piani Oro Oro 9"80 Record europeo

Campionati nazionali

  • 4 volte campione nazionale assoluto dei 100 m piani (2018, 2019, 2020, 2021)
  • 1 volta campione nazionale assoluto del salto in lungo (2016)
  • 1 volta campione nazionale assoluto indoor dei 60 m piani (2021)

2013

  • Bronzo Bronzo ai campionati italiani assoluti (Milano), 4×100 m - 41"27

2016

  • Oro Oro ai campionati italiani assoluti (Rieti), salto in lungo - 7,89 m

2018

  • Oro Oro ai campionati italiani assoluti (Pescara), 100 m piani - 10"24

2019

  • Oro Oro ai campionati italiani assoluti (Bressanone), 100 m piani - 10"10

2020

  • Oro Oro ai campionati italiani assoluti (Padova), 100 m piani - 10"10 w

2021

  • Oro Oro ai campionati italiani assoluti indoor (Ancona), 60 m piani - 6"55
  • Oro Oro ai campionati italiani assoluti (Rovereto), 100 m piani - 10"01

 

Gianmarco Tamberi (Civitanova Marche, 1º giugno 1992) è un altista italiano, campione olimpico a Tokyo 2020, nonché campione mondiale indoor a Portland 2016 e campione europeo ad Amsterdam 2016. È detentore del record nazionale sia outdoor che indoor.

In carriera vanta anche una medaglia di bronzo agli Europei juniores di Tallinn 2011 e cinque titoli italiani assoluti tra outdoor e indoor.

Soprannominato Half-shave (Mezza-barba) oppure Gimbo,[1] è figlio dell'ex saltatore in alto e primatista italiano Marco Tamberi, suo attuale allenatore, e fratello di Gianluca, primatista italiano juniores del lancio del giavellotto, modello e attore.

Biografia

Gli inizi 2011-2012

Gianmarco Tamberi è stato una grande promessa fin da subito. Nel 2011, ai campionati italiani juniores di Bressanone, migliora il personale di undici centimetri, da 2,14 a 2,25 m, dopo aver raccolto il suggerimento del padre di radersi la barba su una guancia sola. Da allora, ogni volta che arriva in finale, gareggia con la barba rasata da un solo lato. A 19 anni vince la medaglia agli Europei juniores di Tallinn 2011, eguagliando il suo personale.

Nel 2012 ai Campionati europei di Helsinki chiude al quinto posto con 2,24 m (percorso netto da 2,15 m, passando per 2,20 m) la finale del salto in alto. L'oro va al britannico Robbie Grabarz, con 2,31 m, la stessa quota valicata dal lituano Stanys, superato per maggior numero di errori; bronzo al francese Mickaël Hanany, 2,28 m (la stessa misura del russo Mudrov, più indietro per il numero dei falli).

Ai Campionati nazionali italiani di Bressanone Tamberi salta un ottimo 2,31 m andando così a stabilire il suo primato personale e terza prestazione italiana di sempre (a due centimetri dal 2,33 m di Marcello Benvenuti) e, soprattutto, minimo di qualificazione ai Giochi della XXX Olimpiade.

2013-2015

Gianmarco Tamberi chiude al sesto posto nel salto in alto ai XVII Giochi del Mediterraneo di Mersin in Turchia. Per il finanziere di Offagna la gara si chiude con una miglior misura di 2,21 m ottenuta al terzo tentativo, poi tre errori a 2,24.

Per quanto riguarda i campionati europei U23 Tamberi fatica ancora a ingranare dopo un inverno difficile (dove è comunque arrivato quinto agli Europei indoor) a causa di alcuni problemi fisici e si ferma a 2,17 m (al secondo tentativo).

Infine si classifica secondo ai campionati italiani assoluti di atletica leggera a Milano con 2,25 m.

Nel 2014 vince l'oro ai campionati italiani assoluti di Rovereto con la misura di 2,22 m.

Il 2 agosto 2015 migliora ad Eberstadt (Germania), all'aperto, per due volte il primato italiano che deteneva, indoor, insieme a Marco Fassinotti con 2,34 m, saltando prima 2,35 m al terzo tentativo e poi 2,37 m al primo.

2016

Il 4 febbraio 2016 vince il meeting di Banska Bystrica (Slovacchia) stabilendo il record italiano indoor con la misura di 2,35 m, a pari merito con l'altro azzurro Marco Fassinotti giunto secondo. Il 13 febbraio 2016 migliora ad Hustopeče (Repubblica Ceca) il primato italiano indoor saltando 2,38 m e stabilisce la miglior prestazione mondiale indoor dell'anno.

Il 6 marzo ai campionati italiani indoor di Ancona vince la medaglia d'oro stabilendo con 2,36 m la miglior misura mai realizzata da un italiano in Italia. Il 19 marzo a Portland (Stati Uniti) vince la medaglia d'oro ai Campionati mondiali indoor con la misura di 2,36 m.

Inizia la stagione outdoor gareggiando in alcuni meeting della Diamond League: il 22 maggio, al meeting internazionale di Rabat, è sesto con 2,25 m, stessa misura del terzo classificato; il 2 giugno si classifica terzo al Golden Gala di Roma con 2,30 m; il 5 giugno al meeting internazionale di Birmingham è ottavo con 2,20 m.

Il 26 giugno vince i Campionati italiani di Rieti con la misura di 2,36 m, in quel momento seconda prestazione mondiale outdoor dell'anno.

Il 10 luglio vince i Campionati europei di Amsterdam con la misura di 2,32 m e diviene il primo italiano a vincere l'oro europeo nel salto in alto.

Il 15 luglio vince la gara di salto in alto dell'Herculis, meeting internazionale del Principato di Monaco, nona tappa della Diamond League, migliorando il record italiano con 2,39 m, un centimetro inferiore alla miglior prestazione dell'anno, stabilita l'11 giugno da Mutaz Essa Barshim al meeting di Opole (Polonia). Tenta poi di superarsi provando i 2,41 m, ma al secondo tentativo si infortuna alla caviglia sinistra compromettendo la propria partecipazione ai Giochi olimpici di Rio

2017-2018

Ai campionati del mondo di atletica leggera 2017 salta in qualificazione la misura di 2,29 m, non qualificandosi per la finale e classificandosi complessivamente 13º. Nel settembre 2017 si aggrega per una settimana al roster della Mens Sana Siena scendendo in campo in amichevole contro Pistoia.

Il 26 agosto 2018 al meeting internazionale di salto in alto di Eberstadt in Germania, Tamberi salta la misura di 2,33 m, concludendo in seconda posizione alle spalle dell'australiano Brandon Starc (2,36 m, record nazionale) e davanti al bielorusso Maksim Nedasekaŭ e al bahamense Donald Thomas (a pari merito con 2,27 m).

A settembre ai campionati italiani di Pescara vince il titolo agevolmente con la misura di 2,30 m.

2019-2021

Il 15 febbraio 2019, ai campionati italiani assoluti indoor di Ancona, vince saltando 2,32 metri. Ai campionati europei indoor di Glasgow, 2 marzo 2019 vince l'oro saltando la misura di 2,32 m, primo italiano a vincere l'oro nel salto in alto nella rassegna europea al coperto.

Nel luglio 2020 decide di lasciare il Gruppo Sportivo Fiamme Gialle. A ottobre 2020 è tra i protagonisti del documentario andato in onda su Rai 2 Giovani e famosi diretto da Alberto D'Onofrio.

Il 1º agosto 2021, alle Olimpiadi di Tokyo, Tamberi vince la medaglia d'oro, a pari merito con Mutaz Essa Barshim, con la misura di 2,37 m.

Record nazionali

  • Salto in alto: 2,39 m (Monaco Monaco, 15 luglio 2016)
  • Salto in alto indoor: 2,38 m Miglior prestazione mondiale stagionale (Rep. Ceca Hustopeče, 13 febbraio 2016)[7]


Palmarès

Campionati nazionali

2010

  • 12º ai campionati italiani assoluti, salto in alto - 2,11 m

2011

  • 4º ai campionati italiani assoluti, salto in alto - 2,22 m

2012

  • Oro Oro ai campionati italiani assoluti, salto in alto - 2,31 m Miglior prestazione nazionale under 23

2013

  • Argento Argento ai campionati italiani assoluti, salto in alto - 2,25 m

2014

  • Oro Oro ai campionati italiani assoluti, salto in alto - 2,22 m

2016

  • Oro Oro ai campionati italiani assoluti indoor, salto in alto - 2,36 m
  • Oro Oro ai campionati italiani assoluti, salto in alto - 2,36 m

2018

  • Oro Oro ai campionati italiani assoluti, salto in alto - 2,32 m

2019

  • Oro Oro ai campionati italiani assoluti indoor, salto in alto - 2,32 m Miglior prestazione personale stagionale

2020

  • Argento Argento ai campionati italiani assoluti indoor, salto in alto - 2,20 m
  • Oro Oro ai campionati italiani assoluti, salto in alto - 2,28 m

Onorificenze

Stagione Misura Luogo Data Rank. Mond.
2021 2,37 m Giappone Tokyo 1-8-2021
2020 2,30 m Italia Ancona 28-6-2020
2019 2,29 m Qatar Doha 1-10-2019 23º
2018 2,33 m Germania Eberstadt 26-8-2018
2017 2,29 m Regno Unito Londra 11-8-2017 29º
2016 2,39 m Monaco Monaco 15-7-2016
2015 2,37 m Germania Eberstadt 2-8-2015
2014 2,29 m Italia Ancona 27-8-2014 21º
2013 2,25 m Italia Milano 28-7-2013 52º
2012 2,31 m Italia Bressanone 8-7-2012 12º
2011 2,25 m Estonia Tallinn 23-7-2011 55º
Italia Bressanone 17-6-2011
2010 2,14 m Italia Firenze 6-6-2010
2009 2,07 m Italia Bressanone 9-7-2009
Stagione Misura Luogo Data Rank. Mond.
2020/21 2,35 m Polonia Toruń 7-3-2021
Italia Ancona 21-2-2021
2019/20 2,31 m Italia Siena 29-2-2020
2018/19 2,32 m Italia Ancona 15-2-2019
2017/18 2,25 m Rep. Ceca Hustopeče 27-1-2018 35º
2015/16 2,38 m Rep. Ceca Hustopeče 13-2-2016
2014/15 2,28 m Rep. Ceca Praga 7-3-2015 23º
2013/14 2,20 m Rep. Ceca Vendryně 29-1-2014 94º
2012/13 2,30 m Slovacchia Banská Bystrica 6-2-2013 11º
2011/12 2,20 m Slovacchia Banská Bystrica 8-2-2012 99º
2010/11 2,21 m Italia Ancona 12-2-2011 70º
2009/10 2,14 m Italia Ancona 6-3-2010 211º
2008/09 2,00 m Italia Ancona 14-2-2009
Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
2010 Mondiali U20 Canada Moncton Salto in alto 19º (q) 2,10 m
2011 Europei U20 Estonia Tallinn Salto in alto Bronzo Bronzo 2,25 m Miglior prestazione personale
2012 Europei Finlandia Helsinki Salto in alto 2,24 m
Giochi olimpici Regno Unito Londra Salto in alto 24º (q) 2,21 m
2013 Europei indoor Svezia Göteborg Salto in alto 2,29 m
Giochi del Mediterraneo Turchia Mersin Salto in alto 2,21 m
Europei U23 Finlandia Tampere Salto in alto 13º (q) 2,17 m
2014 Europei Svizzera Zurigo Salto in alto 2,26 m Miglior prestazione personale stagionale
2015 Europei indoor Rep. Ceca Praga Salto in alto 2,24 m
Mondiali Cina Pechino Salto in alto 2,25 m
2016 Mondiali indoor Stati Uniti Portland Salto in alto Oro Oro 2,36 m
Europei Paesi Bassi Amsterdam Salto in alto Oro Oro 2,32 m
2017 Mondiali Regno Unito Londra Salto in alto 13º (q) 2,29 m Miglior prestazione personale stagionale
2018 Europei Germania Berlino Salto in alto 2,28 m Miglior prestazione personale stagionale
2019 Europei indoor Regno Unito Glasgow Salto in alto Oro Oro 2,32 m Miglior prestazione europea stagionale
Mondiali Qatar Doha Salto in alto 2,27 m
2021 Europei indoor Polonia Toruń Salto in alto Argento Argento 2,35 m
Giochi olimpici Giappone Tokyo Salto in alto Oro Oro 2,37 m Miglior prestazione personale stagionale
Collare d'oro al merito sportivo - nastrino per uniforme ordinaria Collare d'oro al merito sportivo

— Salone d'onore del Comitato olimpico nazionale italiano, 23 dicembre 2016
 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2021 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXII
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site