LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXIII

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

Bruxelles - Ibrahim Abdleslam: "Salah E' stato manipolato" Stampa
Scritto da Redazione   
Lunedì 23 Novembre 2015 11:19

"Salah non ha cercato di contattarci. Ci sono alcune informazioni che circolano, si può sentir dire che Salah cerca di raggiungerci, che ci fa arrivare dei messaggi, ma sono informazioni che vanno prese con molta precauzione". Così il fratello di Salah e Ibrahim Abdleslam, Mohamed, in un'intervista ad Annamaria Esposito di Rainews24.


Chiedo a mio fratello - ha proseguito - "di arrendersi, di costituirsi alla giustizia per rispondere a tutte le domande. Ho molta speranza che si arrenda, anche se ha paura. Salah non era radicalizzato. E' stato manipolato, ma non sappiamo da chi e per questo vogliamo che si arrenda e che possa rispondere".

"Ibrahim - ha aggiunto Mohamed Abdleslam, parlando dell'altro fratello morto nelle stragi di Parigi - era molto influenzabile, si poteva manipolare facilmente. Purtroppo all'ultimo minuto non ha saputo prendere la decisione giusta e fare marcia indietro, cosa che probabilmente Salah ha fatto".

"Come famiglia non abbiamo paura, desideriamo che si arrenda, che si consegni per portare le risposte che tutti cerchiamo, preferiamo vederlo in prigione che in un cimitero": così Mohamed, il fratello di Salah Abdeslam in un'intervista al primo canale della tv pubblica Rtbf (La Une).

"Sono convinto che Salah abbia avuto un ripensamento, è una persona molto intelligente, che ha fatto un passo indietro perché ha sentito qualcosa, ha sentito che non era quello che voleva": così il fratello di Salah Abdeslam, in un'intervista alla tv belga Une.

Barista club gay, per noi Salah era ragazzo di vita - Forse frequentava i locali gay per procurarsi passaporti falsi, come ha ipotizzato giorni fa la polizia belga; forse no.

Di certo per Julien, il barista di uno di quei club, intervistato dal Sunday Times, Salah Abdeslam - super ricercato per gli attacchi di Parigi - sembrava molto piu' "un ragazzo di vita" che un devoto soldato della guerra santa.

E per molti conoscenti resta quanto meno un jihadista improbabile.

"Noi lo prendevamo per un ragazzo di vita, sempre in giro e sempre in compagnia di un certo tipo di gente", taglia corto Julien.

Gente con cui passava il tempo fra i locali per soli uomini della zona di Saint Jacques, nel cuore della capitale belga, fumando spinelli e chiacchierando in un'atmosfera soffusa. Un bel ragazzo che - nella ricostruzione del domenicale britannico - pareva disposto a flirtare, se non altro. Con lui c'era di solito il fratello Brahim.

 

Short URL: http://2cg.it/2fz

 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2022 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXIII
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site