LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXI

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

Brexit - Vertice UE: 'Niente negoziati prima di notifica formale Gb' Stampa
Scritto da Redazione   
Lunedì 27 Giugno 2016 19:20

Angela Merkel, Francois Hollande e Matteo Renzi, riuniti a Berlino, sono d'accordo nel non aprire colloqui formali o informali con Londra sulla Brexit prima che la Gran Bretagna presenti formale richiesta di attivazione dell'articolo 50 del Trattato.

 

 

"Quello che è accaduto nell'ultima settimana ci dimostra che questo è un tempo propizio: se da un lato siamo tristi per il voto dei britannici è anche vero che questo è un tempo propizio per una nuova pagina dell'Ue". Lo afferma il premier Matteo Renzi dal vertice di Berlino individuando nella parola greca 'kairos', che significa "tempo opportuno", quella adatta a descrivere questo momento dell'Europa.

"L'Unione europea non ha un direttorio. L'Ue è un'organizzazione complessa in cui ciascuno dà il suo contributo". Lo ha detto il premier Matteo Renzi a Berlino rispondendo a una domanda sull'invito di Angela Merkel al vertice con François Hollande sulla Brexit.

"Oggi il quadro normativo" per un intervento nazionale "è molto difficile, ciononostante tutto ciò che servirà per dare tranquillità e fiducia ai cittadini sarà oggetto dell'attenzione delle istituzioni europee e di quelle nazionali, a partire dal governo italiano". Lo afferma il premier Matteo Renzi a Berlino rispondendo a chi gli chiede di un eventuale intervento del governo, in raccordo con l'Ue, sul credito a seguito degli effetti finanziari di Brexit.

Trovo "interessante il percorso proposto che prende atto che la Gran Bretagna ha deciso, si volta pagina, non è possibile perdere tempo. Ma contemporaneamente si lavori a una strategia per i prossimi mesi che ci porti al cuore di ciò che l'Europa deve essere". Lo ha detto il premier Matteo Renzi a Berlino

"E' importante che l'Italia ci sia, che con Matteo vuole iscriversi pienamente nell'approccio europeo". Lo afferma il presidente francese Francois Hollande nel corso della conferenza stampa dal vertice a Berlino.

"Il Regno Unito deve dar prova di saper dimostrare rispetto nei confronti di quello che siamo come Unione europea". Lo ha detto il presidente francese François Hollande a Berlino. Certamente "manterremo relazioni solide con il Regno Unito", ha aggiunto

Esiste un "calendario previsto dal Trattato" per l'uscita della Gran Bretagna dall'Ue dopo il referendum sulla Brexit, "ma può essere accelerato". Lo ha detto il presidente francese François Hollande a Berlino, ribadendo che "sta ai britannici comunicarci il prima possibile questa decisione".

"In questo momento serve dare prova soprattutto di responsabilità: non possiamo perdere tempo per non creare incertezza". Lo dichiara il presidente francese Francois Hollande a Belino.

"Il Consiglio europeo dovrà essere condotto per trovare una procedura comune" sulla Brexit, "dobbiamo dare un nuovo impulso ai lavori dell'Unione, vogliamo elaborare misure concrete nei prossimi mesi per la sicurezza interna ed esterna, per la lotta terrorismo, agire in modo strategico nei paesi d'origine dell'immigrazione". Lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel dal vertice di Berlino con Matteo Renzi e Francois Hollande dopo la Brexit.

Non ci possono essere colloqui con la Gran Bretagna fino alla richiesta formale di uscita all'Ue. Lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel nella conferenza stampa con Matteo Renzi e François Hollande

Il confronto tra Germania, Francia e Italia fa parte di una "procedura comune che non fa altro che rafforzare la nostra capacità di azione post referendum", ma la decisione della Ue non sarà presa a tre bensì a 27. E' quanto ha risposto la cancelliera Angela Merkel ad una domanda sulla nascita di un nuovo 'direttorio' a tre in seno alla Ue.


Renzi incassa la fiducia del Governo

La Camera ha approvato la risoluzione presentata dai capigruppo della maggioranza di governo, con cui si approvano le comunicazioni del Presidente del Consiglio Matteo Renzi e che impegna il governo a "sollecitare un rapido chiarimento delle implicazioni del referendum britannico, con l'avvio della procedura prevista dall'articolo 50" del Trattato dell'Unione Europea.

L'Aula del Senato ha approvato la risoluzione di maggioranza (151 sì, 73 no e 6 astenuti) che impegna il governo a sollecitare un rapido chiarimento delle implicazioni del referendum britannico, con l'avvio della procedura prevista dall'art. 50 del Trattato sull'Unione europea e a confermare "il tradizionale impegno europeista dell'Italia".
Via libera anche alla risoluzione della Lega presentata da Calderoli, a quella di Ala presentata da Barani e alla risoluzione di Forza Italia a firma Romani.

 

Short URL: http://2cg.it/3go

 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2020 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXI
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site