LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXX

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

Migranti Nuova strage: 200 morti in due naufragi vicino la Libia - 250 Sbarcati a Reggio - 350 da collocare a Napoli Stampa
Scritto da Redazione   
Venerdì 28 Agosto 2015 10:21

Speciale Ecatombe Canale di Sicilia 2015


Circa 200 cadaveri di migranti sono stati individuati dalla Guardia costiera libica davanti alle coste di Zuwara, teatro ieri di un doppio naufragio. Lo riferisce il Guardian. I corpi di 40 persone sono stati trovati all'interno della stiva di un barcone che si è arenato su una spiaggia, mentre circa 160 galleggiavano in mare.


I corpi in mare sono stati localizzati a circa 1 km al largo della costa della Libia. La Guardia costiera libica è riuscita a recuperare alcuni cadaveri e a portarli sulla spiaggia, ma altri sono stati lasciati in mare perché il battello  "non aveva abbastanza luce per continuare il lavoro". I corpi sarebbero di migranti provenienti dall'Africa sub-sahariana, dal Pakistan, dalla Siria, dal Marocco e dal Bangladesh. 

Ad affondare, secondo una ricostruzione della Bbc che cita "residenti e responsabili" libici, sono stati due barconi: uno, che ha lanciato una richiesta di aiuto nelle scorse ore, aveva a bordo circa 50 persone mentre "il secondo, che è affondato molto dopo, portava 400 passeggeri".

Nessuna richiesta di intervento, "nonostante le numerose navi di Triton presenti nell'area", è giunta alla Guardia Costiera italiana. La Guardia Costiera fa sapere che ieri sono stati salvati 1.430 migranti. 

Nel Canale di Sicilia l'incidente con il bilancio più pesante resta quello del 18 aprile scorso: circa 700 le vittime, la strage più grave dal dopoguerra.

La Libia, con la sua crisi interna che spacca il paese vari pezzi e favorisce l'infiltrazione dell'Isis, è terra da cui salpano molti barconi allestiti dai trafficanti di esseri umani grazie proprio alla carenza di controlli provocata dall'instabile situazione. Zuwara è notoriamente un punto da cui salpano molti i barconi.

In 250 a Reggio a bordo nave, anche 4 cadaveri - Nel porto di Reggio Calabria è giunta la motonave 'Fiorillo' della Guardia Costiera con a bordo 250 migranti. A bordo anche quattro cadaveri. I migranti, tra cui 7 minori e 23 donne di cui una incinta, sono di varie nazionalità. Aperto un fascicolo d'inchiesta sulla morte dei 4 migranti, tre donne ed un uomo: l'uomo è morto per annegamento poco prima che iniziassero le operazioni di soccorso nel canale di Sicilia. Le tre donne, invece, sono morte per le esalazioni di benzina. Sul corpo presentano anche gravi ustioni.

A Napoli oggi la prefettura dovrà decidere come gestire il carico di 350 migranti che provengono dalla Nigeria, dal Ghana, dal Senegal, dal Mali, dalla Guinea, dalla Costa d’Avorio, dal Gambia, dal Togo, dal Pakistan, dalla Siria, dall’Eritrea, dalla Somalia, non hanno più nulla, hanno perso tutto: casa, famiglie e lavoro, spesso arrivano anche senza abiti e scarpe, quello di cui dispongono lo hanno addosso.

Arriveranno a bordo di sei autobus da Palermo, Trapani e Vibo Valentia dove stanno lentamente attraccando le navi della Marina Militare. L’ennesimo sbarco, dunque, al quale ne faranno seguito molti altri se si considera che di qui a poco il nostro paese dovrà accoglierne altri ventimila

Di questi 350 si aspettano anche almeno cinque o sei donne in gravidanza per le quali la Croce Rossa ha già predisposto un servizio di assistenza sanitaria.

Per quanto concerne la possibilià di ospitalit, c'è poco da dire la Campania ormai è satura.

Anche se è pur vero che in tanti dopo qualche giorno di permanenza nei centri di accoglienza scelgono di scappare e abbandonare l’Italia per raggiungere molto spesso amici e parenti che vivono altrove, quasi sempre in Francia, Spagna, Inghilterra e Germania, non basta a liberare il numero di posti che sarebbe necessario per accogliere centinaia di nuovi arrivi.

 

Short URL: http://2cg.it/22z

 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2019 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXX
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site