LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXI

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

Migranti - Nuova strage - Morti 400 sulla rotta verso l'Italia - I Punti del Migration Compact Stampa
Scritto da Redazione   
Lunedì 18 Aprile 2016 10:18

Oltre 400 migranti, la maggior parte dei quali somali, sarebbero morti nel Mediterraneo mentre cercavano di raggiungere l'Italia dall'Egitto. Lo scrive il Mail online citando la Bbc in Arabo, che a sua volta cita media locali.

 

 

Secondo il tabloid britannico la maggior parte dei migranti fuggiva da Somalia, Etiopia ed Eritrea. Una trentina di loro sarebbero stati tratti in salvo. L'ambasciatore somalo in Egitto ha detto alla Bbc in arabo che le vittime sarebbero oltre 400.

Sei cadaveri sono stati recuperati ieri sera su un gommone carico di migranti diretto verso l'Italia, che si trovava nel Canale di Sicilia, a circa 20 miglia dalle coste libiche. Nel corso dell'operazione, coordinata dalla centrale operativa di Roma della Guardia Costiera, sono state salvate 108 persone, tra le quali cinque donne.
La nave Aquarius, di 77 metri, appartenente ad una Ong, si è recata sul posto della tragedia. L'unità ha raggiunto il gommone, che, a causa del mare molto mosso, rischiava di capovolgersi. I migranti, trasferiti sull'Aquarius, hanno segnalato la presenza dei sei cadaveri, che sono stati trasferiti sulla nave. L'Aquarius sta facendo rotta ora verso le coste italiane.

Nel Mar Egeo al largo dell'isola greca di Samos la Guardia costiera greca ha soccorso stamani 55 migranti. Lo riferiscono fonti locali, secondo cui tra le persone tratte in salvo ci sono anche 18 bambini e 2 neonati. Il gruppo era partito dalla costa turca a bordo di un gommone

Appello anche da Mattarella. "Di pensare ce n'è veramente bisogno. E ce lo ricorda l'ennesima tragedia di oggi nel Mediterraneo", ha detto il presidente della Repubblica italiana.

Itanto l'Ue ha accolto con favore la proposta italiana. "La Commissione Ue dà un grande benvenuto" al 'migration compact' proposto dall'Italia e il "presidente Juncker è molto contento che l'approccio europeo trovi forte sostegno" da parte dell'Italia e di Matteo Renzi. Cosi' il portavoce della Commissione Ue Margaritis Schinas. "Lavoreremo a stretto contatto con Matteo Renzi per continuare a spingere per avere piu' Europa".

COSA PREVEDE IL 'MIGRATION COMPACT'

Sulla base dell'esperienza fatta con l'accordo tra Ue e Turchia, l'Italia propone un 'migration compact' per ridurre i flussi anche lungo la rotta mediterranea attraverso nuove intese con i Paesi d'origine e di transito, in particolare quelli africani, da finanziare con strumenti innovativi come i bond Ue-Africa. Ecco quanto l'Ue potrebbe offrire ai Paesi terzi in base alla proposta italiana.

- PROGETTI D'INVESTIMENTO. Opere dall'alto impatto sociale e infrastrutturale da individuare assieme al Paese partner.

- UE-AFRICA BONDS. Titoli con cui finanziare i progetti infrastrutturali e facilitare l'accesso di questi Paesi ai mercati finanziari, in sinergia con la Bei e le altre grandi organizzazioni finanziarie internazionali.

- COOPERAZIONE SUL FRONTE DELLA SICUREZZA. Controllo comune dei confini e collaborazione sul fronte della lotta al crimine

- OPPORTUNITA' DI MIGRAZIONE LEGALE. Creazione di strumenti per l'accesso di lavoratori al mercato europeo

- SCHEMA DI REINSEDIAMENTI. Sistema di compensazione riservato ai Paesi che si impegnano nello stabilire sistemi di asilo nazionali Ed ecco quello che l'Ue potrebbe chiedere in cambio

- CONTROLLO CONFINI E RIDUZIONE FLUSSI. Nell'ambito di un coordinamento con le forze locali anche grazie a una Guardia di frontiera europea.

- COOPERAZIONE SUI RIMPATRI-RIAMMISSIONI. Collaborazione amministrativa con i Paesi sul fronte dell'identificazione, della distribuzione dei documenti e dei rimpatri.

- GESTIONE DEI FLUSSI DEI RIFUGIATI. Con il sostegno locale di strutture di accoglienza dove identificare chi ha diritto a ottenere protezione internazionale e chi no.

- APPLICAZIONE DI SISTEMI DI ASILO NAZIONALI. In linea con gli standard internazionali, magari con l'aiuto di agenzie specializzate come l'Unhcr e la Oim.

- LOTTA COMUNE AI TRAFFICANTI. Con operazioni congiunte di polizia e aumentando la cooperazione giudiziaria.

 

 

Short URL: http://2cg.it/2za

 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2020 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXI
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site