LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXII

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

Parigi - Nuovo attacco terroristico 1 morto e 4 feriti - Assalitore ucciso Stampa
Scritto da Redazione   
Domenica 13 Maggio 2018 08:30

Tornano il terrore e la morte ai tavoli dei bistrot di Parigi, come la sera più terribile, quella del 13 novembre 2015. Stavolta è un uomo solo, che ha gridato «Allah Akbar!» inseguendo col coltello insanguinato, lungo le stradine attorno all'Opera, fra ristoranti, bar e teatri, la folla di passanti del sabato sera. Immediata la reazione del presidente Emmanuel Macron: «la Francia paga ancora una volta il prezzo del sangue, ma non cede un millimetro ai nemici della libertà».


Secondo i media francesi i feriti sarebbero almeno otto.

L'assalto è avvenuto in rue Saint-Augustin, vicino all'Opera Garnier, una strada nota per i numerosi ristoranti, tutti affollati il sabato sera.

A stretto giro è arrivata anche la rivendicazione dell'Isis, che attraverso il suo organo per la propaganda, Amaq, ha affermato che l'attacco è stato messo a segno da «un soldato» dello Stato islamico. L'aggressore ha accoltellato almeno cinque persone prima che la polizia - numerosissima nel centro di Parigi in questa serata di vacanza e di grande afflusso di turisti nella capitale - intervenisse: prima a quanto sembra con un taser e poi con proiettili veri. L'uomo ha affrontato gli agenti gridando «uccidetemi o vi ammazzo!», poi è crollato a terra, ed è morto pochi minuti dopo. Addosso non aveva nulla nessun documento, sembra neppure un cellulare.

 

Video - L'assalto


In tarda serata, il procuratore della Repubblica Francois Molins, in una brevissima conferenza stampa improvvisata in strada, ha annunciato che è la procura antiterrorismo ad indagare «visto che diverse persone hanno udito l'uomo gridare Allah Akbar». Si ignorano però ancora l'identità, l'attività, gli eventuali contatti che l'aggressore aveva e che potrebbero essergli stati utili per organizzare l'attacco. Un ristoratore che si è trovato proprio davanti a uno dei raid dell'aggressore - che andava e veniva nella rue Saint-Augustin, a due passi dall'Opera Garnier - ha parlato di «uno che aveva l'aria di un pazzo, di un drogato. Era pronto a tutto, a morire». Tutto è cominciato attorno alle nove, al momento in cui l'afflusso è massimo nella zona.

Un uomo solo, armato di coltello, ha cominciato ad aggredire e inseguire passanti, scelti a caso, nella rue Monsigny, poi nella rue Saint-Augustin, che va dall'Opera alla Bourse, in un succedersi di bar, caffè, bistrot, ristoranti e teatri. Immediatamente, e in gran numero, sono intervenuti i poliziotti del vicino III arrondissement. Prima con una pistola taser, poi con le armi vere, a ulteriore dimostrazione che in 3 anni di terrorismo le abitudini dei poliziotti francesi - che all'inizio erano molto più lente e prudenti - sono molto cambiate. L'uomo è caduto a terra, ed è morto pochi minuti dopo. Il panico, intanto, si era scatenato in tutta la zona, con un fuggi fuggi generale, grida, gente che si rifugiava nei bistrot e si barricava all'interno per evitare che dall'esterno il pericolo potesse raggiungerli. In molti - per un riflesso ormai fatto proprio dai parigini - si sono gettati a terra, altri si sono nascosti sotto i tavoli dei caffè. A terra sono rimaste cinque persone, una donna che è morta prima di essere trasportata all'ospedale, altri due che sono in gravi condizioni all'ospedale «Georges Pompidou», due feriti in modo non grave e altri quattro sotto shock. Il ministro dell'Interno, Gerard Collomb, si è congratulato con la polizia per «il sangue freddo e la reattività».

La Francia, dal 2015, continua a vivere sotto la minaccia terroristica. L'ultimo attacco risale al 23 marzo scorso nel sud-ovest, a Carcassonne e a Trebes, dove ha trovato la morte il gendarme-eroe Arnaud Beltrame, che si è offerto in cambio di un ostaggio in un supermercato. In questi giorni, oltre al normale schieramento di Vigipirate - il dispositivo di prevenzione nelle strade - l'allerta è alta per i ponti festivi di maggio con forte afflusso di turisti e per l'impegno militare della Francia nella coalizione militare internazionale in Siria e in Iraq.

 

Short URL: http://2cg.it/5di

0

Tornano il terrore e la morte ai tavoli dei bistrot di Parigi, come la sera più terribile, quella del 13 novembre 2015. Stavolta è un uomo solo, che ha gridato «Allah Akbar!» inseguendo col coltello insanguinato, lungo le stradine attorno all'Opera, fra ristoranti, bar e teatri, la folla di passanti del sabato sera. Immediata la reazione del presidente Emmanuel Macron: «la Francia paga ancora una volta il prezzo del sangue, ma non cede un millimetro ai nemici della libertà».

Secondo i media francesi i feriti sarebbero almeno otto. L'assalto è avvenuto in rue Saint-Augustin, vicino all'Opera Garnier, una strada nota per i numerosi ristoranti, tutti affollati il sabato sera.

 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2021 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXII
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site