LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXI

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

Terremoto - Forte Scossa di 5.3 a tra Abruzzo e Lazio alle 10.25, 11.15 e 11.25 avvertita anche a Roma Stampa
Scritto da Redazione   
Mercoledì 18 Gennaio 2017 10:41

Una forte scossa di terremoto è stata avvertita intorno alle 10.25 in centro Italia a nelle stesse zone colpite dal sisma del 24 agosto, Amatrice, Capitignano e Montereale di magnitudo 5.3 ed una profondità di 9.2 Km.

*** Altra Scossa di 5.7 pochi minuti fa alle 11.15 ed una ancora alle  11.25***

Il Capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio ha attivato tutte le misure necessarie.

Evacuate Metro A et B ed alcune scuole a Roma

 

La scossa è stata sentita nel Lazio, in Abruzzo e nelle Marche ed è stata avvertita anche a Roma

Terremoto nel Centro Italia: una prima scossa alle 10,25 e una seconda intorno alle 11.15 hanno fatto tremare Lazio, Umbria, Marche, Abruzzo. Torna l'incubo del sisma. Secondo le prime stime di Ingv la scossa ha avuto magnitudo 5.3 con epicentro in un'area compresa tra Amatrice (Rieti) Capitignano e Campotosto, a una profondità di 9 chilometri. Il sisma, registrato alle 10,25, è stato avvertito distintamente anche a Roma. I piani alti dei palazzi hanno tremato per svariati secondi, la gente è scesa in strada spaventata. La scossa è stata sentita in tutto il Lazio, oltre che in Abruzzo e nelle Marche.

L'epicentro è fra L'Aquila e Rieti. Il comune più vicino all'epicentro è Montereale. Gli altri comuni vicini (entro 10 chilometri) sono Capitignano, Campotosto, Amatrice e Cagnano Amiterno. Rispetto ai capoluoghi e a Roma, la scossa è avvenuta 28 chilometri a sud-ovest di Ascoli Piceno, 36 chilometri a nord dell'Aquila e 111 chilometri a nord-est della Capitale.

A Norcia nessuna segnalazione di danni a cose o persone a seguito del terremoto di 5.3 di magnitudo delle 10.25 di questa mattina con epicentro tra le province di Rieti e L'Aquila: è quanto conferma all'ANSA l'assessore Giuseppina Perla. «Immediatamente dopo la scossa i nostri tecnici assieme a quelli della Protezione civile e ai vigili del fuoco - dice l'assessore - hanno fatto una ricognizione rapida all'interno del centro storico della città e non si registrano al momento criticità e nessuna segnalazione ci è pervenuta in tal senso». Lo sciame sismico è comunque avvertito a Norcia e in Valnerina.

A Roma, dopo la scossa di terremoto avvertita distintamente anche nella capitale, tante le segnalazioni e richieste di informazioni giunte al numero unico di emergenza 112. La scossa è stata sentita principalmente ai piani alti di palazzi in vari quartieri della Capitale: da Tiburtina, a Monteverde, dalla Prenestina all'Eur e anche nel centro storico.

Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni si è messo in contatto con il capo della protezione civile Fabrizio Curcio e segue direttamente la situazione.

 

Roma - Evacuate Metro A et B

Paura a Roma, dopo le tre scosse di terremoto avvertite distintamente anche nella capitale. Evacuate le linee A, B, B1 della metropolitana per accertamenti. Tante le segnalazioni e richieste di informazioni giunte al numero unico di emergenza 112. La scossa è stata sentita principalmente ai piani alti di palazzi in vari quartieri della Capitale: da Tiburtina, a Monteverde, dalla Prenestina all'Eur e anche nel centro storico.

Evacuati tutti gli uffici pubblici e i ministeri: dal ministero dei Trasporti, dell'Econima, Politiche Agricole e l'Aifa. Gente in strada. Decine di telefonate ai centralini ma al momento nessuna richiesta di soccorso dopo la scossa di terremoto. È quanto si apprende dai vigili del fuoco anche se le verifiche sono ancora in corso e sono rese ancora più complicate dalla neve. Un elicottero decollato da Pescara è in volo nella zona dell'epicentro.


Arquata - Sindaco: "Altra mazzata"

«Quando stavamo per dimenticarcene, perché da una decina di giorni non sentivamo più niente ed eravamo concentrati sull'emergenza neve, ecco un'altra mazzata. La situazione è disastrosa»: così il sindaco di Arquata del Tronto (Ascoli Piceno), Aleandro Petrucci, dopo l'ultima violenta scossa di terremoto. «Ad Arquata non c'è più nessuno; ogni scossa cade qualcosa, poi con la neve e la pioggia ormai il paese è ridotto a un cumulo di macerie. Sicuramente ci saranno stati altri crolli. Se non il 100 per cento, di sicuro il 98 per cento delle case è ormai inagibile».

«A parte qualche crollo nella zona rossa, che immagino ci sia stato, non mi segnalato particolari criticità in seguito alla scossa delle 10.25. Stiamo tentando di raggiungere Accumoli ma c'è molta neve». È quanto ha detto all'ANSA il sindaco di Accumoli, Stefano Petrucci. 

Nessun problema nemmeno a Camerino: il sindaco «Al momento non si vede fumo o nuvole nel centro storico, probabilmente non ci sono stati nuovi crolli»: lo ha detto all'ANSA il sindaco di Camerino Gianluca Pasqui, dopo la nuove forte di terremoto che è stata avvertita un pò in tutte le Marche.

 

Short URL: http://2cg.it/480


 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2020 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXI
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site