LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXIII

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

Napoli - Al PAN la nuova mostra su Andy Warhol: Andy is back Stampa
Scritto da Andrea Carlino   
Domenica 17 Aprile 2022 22:03

Andy Warhol al Pan di Napoli, la mostra di inediti sul rivoluzionario artista

Venerdì 15 aprile al Palazzo delle Arti di Napoli, si è svolta la conferenza stampa di presentazione della mostra Andy is back, un’esposizione antologica, con oltre 130 opere, che ha presentato un percorso suddiviso per aree tematiche, per approfondire l’intensa attività del poliedrico padre della Pop Art.


La mostra, prodotta da Navigare srl, curata da Edoardo Falcioni per Art Motors e patrocinata dal Comune di Napoli, mira a ripercorrere la storia artistica e personale del maestro della Pop Art, da quando lo sconosciuto ventenne Andrew Warhol arriva a New York da Pittsburgh nel 1949, a quando, divenuto Andy Warhol, l’amata, ammirata, discussa e criticata celebrità, muore nel 1987 per complicazioni post operatorie.

Andy Warhol è stato distrutto, bistrattato, celebrato, idolatrato, seguito, il ragazzo di Pittsburgh ritorna a Napoli in una mostra che ridipinge i mille volti non soltanto dell’artista, ma dell’uomo nella sua interezza.

Ci si ritrova immersi nell’arte dell’icona della Pop Art con le Marilyn, i Mao, i Flowers e Liz Taylor, le riproduzioni su skateboard delle Campbell’s Soup e i vestiti con le serigrafie delle Brillo Box aprono la serie di litografie, disegni, fotografie e memorabilia, le frequentazioni mondane allo Studio 54, fino al legame con Keith Haring, Lucio Amelio, Joseph Beuys e Mick Jagger.

Una sala è interamente dedicata al legame di Warhol con Napoli, con le opere Vesuvius, e al ricordo della collaborazione dell’artista con Il Mattino, la prima pagina del 26 novembre 1980, con il titolo Fate Presto, appare nella sua veste gigante, la pagina fu ripresa da Warhol nel progetto Terrae Motus in collaborazione con Lucio Amelio,

Serigrafie, litografie, copertine di riviste e vinili, oggetti di culto autografati e fotografie, mai o raramente esposte al pubblico prima, la rassegna presenterà anche la ricostruzione, in dimensioni reali, della celebre Silver Factory.

Abbiamo intervistato il curatore dell’esposizione Edoardo Falcioni

“Abbiamo voluto ricostruire la figura dell'artista a 360 ° Warhol artista, Warhol uomo in base a diversi settori nei quali si è cimentato e quelli in cui ha stravolto la storia dell’arte.

Oltre alle icone, i volti dello star system fra i quali Marilyn Monroe Liz Taylor o le icone come flowers dei boxer tigrati sui vestiti, abbiamo voluto indagare sul rapporto che aveva con la moda, di concentrare la moda come soggetto quindi warhol che ritrae 11 stilisti americani o i ritratti di Valentino e Giorgio Armani su Polaroid.

Ma anche la moda come supporto tecnico infatti due vestiti presenti nella sala su cui sono serigrafate le Campbell fungono da supporto tecnico sono una riflessione di come per Warhol un vestito è un supporto tecnico artistico al pari di una tela o un'opera su carta e questo è diciamo un aspetto di nicchia dell'artista.

Abbiamo ricostruito l'atmosfera della factory creando un contrasto tra Warhol uomo che emerge con gli autoritratti in particolare quello poco prima della sua morte nel quale egli appare quasi come uno spettro un semi dio, quasi un fantasma, in contrasto invece con l’artista sociale quindi le fotografie che lo vedono a divertirsi per New York vivace dell’epoca.

La sala che lo rappresenta nel suo rapporto con la musica quindi le cover disegnate negli studi preparatori di sticky fingers un omaggio ai Rolling Stones , love live piuttosto che tecniche di John scofield.

Abbiamo voluto ricostruire l’artista in un omaggio all’Italia, a Napoli col suo Vesuvio, non potevamo entrare anche il ritratto di Charles Boyd che l'artista conobbe qua a Napoli grazie al gallerista Lucio Amelio, le diecimila lire di Boyd fotografate da wharol.

Il contrasto con l'altra sala in cui il tema è l'emarginazione per eccellenza, per cui Pier Paolo Pasolini scrisse un saggio sulla emarginazione, ogni sala ha un tema che rende allo spettatore la poliedricita dell’artista”.

 

Photogallery - Napoli - Al PAN la nuova mostra su Andy Warhol: Andy is back - 15-04-2022

Photo by Andrea Carlino


Andrea Carlino su Instagram


 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2022 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXIII
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site