LIBERTÀ
EGUAGLIANZA
MONITORE NAPOLETANO
Fondato nel 1799 da
Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
Anno CCXXIII

Rifondato nel 2010
Direttore: Giovanni Di Cecca

14a Giornata - Napoli - Lazio 4 a 0 - Azzurri in testa alla Classifica di Serie A Stampa
Scritto da Redazione   
Domenica 28 Novembre 2021 23:33

 

E' stata la Mano di D10S?, oppure Ricomincio da +3.

Da questa sera, a 1 anno di distanza dalla dipartita terrena di Diego Armando Maradona, in una serata di diluvio, gli Azzurri dominano in solitaria la vetta della Serie A di calcio

Il Milan nel pomeriggio ha perso contro il Sassuolo e gli Azzurri ne hanno approfittato con una partita praticamente perfetta!

In tribuna, oltre al Presidente De Laurentiis, anche l'ex Presidente Ferlaino ed il Presidente della FIFA Gianni Infanino.

 


L'occasione è stata anche quella di installare una copia della statua esposta fuori lo Stadio Maradona, ex San Paolo, che per volere del Patron Azzurro, serva da ispiratore in campo

 

Le voci dei protagonisti

"Volevamo vincere per Diego e ci siamo riusciti". David Ospina dedica il successo contro la Lazio alla memoria di Maradona.

"E' stata una serata che è iniziata con la sua immagine ritratta sulla statua. L'omaggio per Diego ci ha dato una grande carica".

"Il successo di stasera è stato importantissimo, era un match contro una squadra di livello alto e siamo stati superiori"

"C'è tata fiducia e consapevolezza in noi, ma sappiamo che la strada è lunga. Dobbiamo proseguire così"


"E' stata una grande prova della squadra". Lorenzo Insigne commenta il successo sulla Lazio.

"Abbiamo vinto nettamente e ci siamo anche divertiti. Abbiamo fornito una prestazione di grande qualità".

"E' un giusto premio per il nostro percorso che stiamo facendo con Spalletti. il mister ci ha dato una mentalità che stiamo dimostrando di avere in campo sempre".

"Venivamo da un paio di partite non brillanti, ma il gruppo è forte e abbiamo molte risorse. Mertens è sempre un campione, lo conosco da anni e sono certo che saprà darci la spinta che ci serve senza Osimhen"


"E' una prestazione da ricordare". Luciano Spalletti esalta la prova del Napoli contro la Lazio.

"E' stato il successo più bello di quest'anno, soprattutto perchè viene dopo 3 gare non buonissime. Stasera ho visto tanta roba e sono davvero soddisfatto".

"E' stata una partita indelebile, abbiamo centrato tutte le scelte e la Lazio non ha avuto campo. I miei giocatori non avrebbero mai voluto che finisse la gara, comandavano e si divertivano. Questo è un aspetto fondamentale"

"Questo gruppo vuole sempre prevalere, non accetta una qualsiasi mediocrità, sa reagire sempre e stasera abbiamo dimostrato quale sia la nostra mentalità".

"Non ci preoccupa nulla, vogliamo sempre provare ad ottenere il massimo. Bisogna avere questo tipo di atteggiamento sempre. Bisogna cercare sempre il massimo senza timore".

"Stasera è stata anche fondamentale la spinta del Maradona. Finalmente abbiamo sentito cosa significa giocare in casa"

 

Questa la lettera dello scrittore Maurizio De Giovanni recitata dall'attore Gianfranco Gallo durante la serata dedicata alla memoria di Diego Maradona:


Caro Diego, la verità è che non te ne sei mai andato.

Da quel pomeriggio di luglio, quando salisti questi gradini e uscisti nel sole e nell’amore di ottantamila pazzi di te, stretti da ore nel caldo solo per sorriderti. Ti guardasti attorno e lo capisti in un attimo, che questa era la tua erba e la tua luce, perché i grandi amori se sono veramente grandi si sentono sulla pelle del cuore.

La verità è che non te ne sei mai andato, perché questa è l’unica grande città che ha una maglia sola, ed è una questione di colore, perché se è vero che siamo figli della nostra montagna piena di fuoco e sempre pronta a esplodere, è anche vero che siamo immersi in un azzurro che assomiglia al paradiso: e tu diventasti subito nato qui, perché può essere un caso nascere in un posto, ma non lo è mai quando ci si guarda attorno e si dice sì, questa è proprio casa mia.

La verità è che non te ne sei mai andato, perché ti ci volle un attimo per decidere, con assoluta chiarezza, che avresti vinto per noi e che noi avremmo vinto con te. E se ci pensi adesso è strano, perché né tu né noi avevamo vinto mai: e tuttavia fu chiaro che da quel momento cambiava tutto, perché tu avevi trovato la tua aria e la giusta temperatura, e noi avevamo trovato il nostro capitano.

La verità è che non te ne sei mai andato, perché certe emozioni rimangono impresse sull’anima per il lampo intenso che le fissa, come su una pellicola, per sempre. E quell’emozione sei tu, perché sei venuto a insegnarci che non è vero che qui si può solo perdere, che siamo subalterni, che le decisioni importanti si prendono altrove e possiamo solo subirne gli effetti. Tu, piccolo e fiero, petto in fuori e mento alto, occhi allegri e felici di correre dietro a un pallone, e genio, genio, genio senza fine, contro il quale nessuno poteva fare niente, nessuno può fare niente.

La verità è che non te ne sei mai andato, e ci hai insegnato che possiamo anche salire in vetta assomigliando a noi stessi, rimanendo esattamente come siamo, senza dover imitare qualcun altro. Si può guardare tutti dall’alto essendo piccoli e bruni e fieri, senza odiare e senza abbassare la testa, rispetto per chiunque e paura di nessuno, cadendo mille volte e rialzandosi milleuna, senza timore dei calci e degli sgambetti, più forti dei mille destini scritti altrove.

La verità è che non te ne sei mai andato, e se esiste la tristezza di non poterti più vedere sorridere dalle tribune di questa che è la tua casa, resta il fatto che c’è un pezzo di te in ogni maglia azzurra, qui dentro e in ogni campetto e in ogni piazza, perché il nome di questa città resterà legato al tuo e il tuo a questa città.

La verità è che non te ne sei mai andato, quindi no, non sentiremo la tua mancanza perché sarai con noi, una perdita non è un’assenza ma un tipo diverso di presenza.

E ogni volta che un ragazzo con la maglia color del mare correrà a braccia alzate sotto la curva, noi vedremo te.

Con una lacrima dentro un sorriso.

Maurizio De Giovanni

 

 

 

    CAGLIARI-SALERNITANA       1-1      
    EMPOLI-FIORENTINA          2-1      
    SAMPDORIA-H.VERONA         3-1      
    JUVENTUS-ATALANTA          0-1      
    VENEZIA-INTER              0-2      
    UDINESE-GENOA              0-0      
    MILAN-SASSUOLO             1-3      
    SPEZIA-BOLOGNA             0-1      
    ROMA-TORINO                1-0      
    NAPOLI-LAZIO               4-0      


           punti vinte pari perse gf  gs
 NAPOLI      35    11    2    1   30   7
 MILAN       32    10    2    2   30  18
 INTER       31     9    4    1   34  15
 ATALANTA    28     8    4    2   28  17
 ROMA        25     8    1    5   24  15
 FIORENTINA  21     7    0    7   21  19
 JUVENTUS    21     6    3    5   18  16
 LAZIO       21     6    3    5   25  25
 BOLOGNA     21     6    3    5   20  24
 H.VERONA    19     5    4    5   28  25
 EMPOLI      19     6    1    7   21  26
 SASSUOLO    18     5    3    6   22  21
 TORINO      17     5    2    7   17  14
 UDINESE     15     3    6    5   16  20
 SAMPDORIA   15     4    3    7   20  26
 VENEZIA     15     4    3    7   12  21
 SPEZIA      11     3    2    9   15  32
 GENOA       10     1    7    6   17  26
 CAGLIARI     8     1    5    8   16  29
 SALERNITANA  8     2    2   10   11  29

NAPOLI: Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui (86' Ghoulam), Lobotka, Fabian Ruiz (86' Malcuit), Lozano (64' Elmas), Zielinski (73' Demme), Insigne, Mertens (64' Petagna). All. Spalletti.

LAZIO: Reina, Patric (46' Lazzari), Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj, Milinkovic Savic (61' Basic), Cataldi (75' Leiva), Luis Alberto, Felipe Anderson (55' Zaccagni), Immobile, Pedro (75' Moro). All. Sarri.

Arbitro: Orsato di Schio

Marcatori: 7' P. Zielinski, 10' D. Mertens, 29' D. Mertens, 85' F. Ruiz

Note: ammoniti Patric, Cataldi, Di Lorenzo

 

dicecca.net - Web Site
Powered by dicecca.net - Web Site


Fondato nel 1799 da Carlo Lauberg ed Eleonora de Fonseca Pimentel
© 1799 - 2022 - MONITORE NAPOLETANO
Anno CCXXIII
Periodico mensile registrato presso il Tribunale di Napoli Num. 45 dell' 8 giugno 2011
ISSN 2239-7035 (del 14 luglio 2011)
Direttore Responsabile & Editore: GIOVANNI DI CECCA


MONITORE NAPOLETANO is a brand of dicecca.net - Web Site
2cg.it, short url redirector maker is a brand of dicecca.net - Web Site
calcio.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
olimpiadi.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
byte.pw, is a brand of dicecca.net - Web Site
MagnaPicture.com - Photo Agency is a brand of dicecca.net - Web Site